Sala Consilina: commerciante arrestato per bancarotta fraudolenta ed estorsione

80
informareonline-polizia
Pubblicità

La Polizia di Stato ha eseguito un provvedimento di esecuzione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro, a carico di un cittadino italiano per l’espiazione di una pena di anni 7 e mesi 1.

In particolare, l’operazione, effettuata da personale della Sottosezione Polizia Stradale di Sala Consilina e della Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Lagonegro, ha consentito l’arresto di un commerciante di autoveicoli usati, già in passato sanzionato a seguito di mirati controlli amministrativi della Polizia Stradale, per i reati di bancarotta fraudolenta ed estorsione.

Il soggetto è stato sorpreso all’interno della sua rivendita, regolarmente attiva, del tutto ignaro del provvedimento a suo carico emesso, in quanto fiducioso dell’accoglimento di un ricorso precedentemente presentato.

Pubblicità

Espletate le attività di rito l’arrestato, dopo essere stato sottoposto ai rilievi fotosegnaletici, è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Potenza per essere posto a disposizione dell’A.G. procedente.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità