Roghi, vasta operazione di controllo nella “Terra dei Fuochi”

298
informareonline-vasta-operazione-di-controllo-antiroghi-in-terra-dei-fuochi
Pubblicità

L’11 Agosto, per far fronte alla recrudescenza di roghi di rifiuti,  sono state effettuate diverse operazioni di controllo su tutto il territorio della Terra dei Fuochi, in particolare  nei Comuni di Castel Volturno, Napoli, Marigliano, Casandrino e  Frignano.

Alle ore 18.00 ha avuto inizio una maxi operazione di controllo sul territorio, composta da 4 equipaggi dell’Esercito e 4 equipaggi della polizia Municipale di Castel Volturno  con partenza dal Municipio di Castel Volturno. Le pattuglie dispiegate comprendevano: Raggruppamento Campania dell’Esercito su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°) e Comando Polizia Municipale di Castel Volturno.

Pubblicità

Inizialmente le pattuglie hanno effettuato un controllo del territorio per poi svolgere posti di controllo nell’area, precisamente lungo il viale Gramsci, principalmente fermavano veicoli furgonati per individuare e impedire  possibili sversamenti illeciti. Durante l’attività di controllo un bambino veniva investito da un auto senza ricevere soccorsi. Le pattuglie prontamente intervenivano inseguendo il veicolo e fermando il conducente, per poi denunciarlo a piede libero.

Successivamente alle ore 21.00 i dispositivi interforze si spostavano sulla via Domiziana in prossimità di via Napoli per effettuare ulteriori posti di controllo. Durante l’attività operativa la popolazione di Castel Volturno dimostrava con evidenti apprezzamenti l’ottimo operato delle pattuglie interforze.

L’attività si concludeva con i seguenti risultati operativi: persone identificate 72, di cui sanzionate 20 e una denunciata, 64 veicoli controllati di cui 27 veicoli sanzionati e 18 sequestrati, 55.235,00 euro di sanzioni comminate.

Nei Comuni di Napoli, Marigliano, Casandrino e  Frignano, invece, sono stati impiegati  13 equipaggi  per un totale di 33 unità interforze, nelle località e nei siti in cui abitualmente vengono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti sul territorio, controllando 3 attività imprenditoriali e commerciali, di cui 1 sanzionata e 1 sequestrata, 50 persone identificate, di cui 1 denunciata e 2 sanzionate, 41 veicoli controllati di cui 2 veicoli sanzionati, circa 30 mq di aree sequestrate,  6.503,00 euro di sanzioni comminate.

Nello specifico le  pattuglie congiunte si sono distribuite sul terreno come segue:

  • nel comune di Napoli due pattuglie dell’Esercito congiuntamente a tre pattuglie del Reparto ambientale della polizia municipale hanno controllato e sequestrato un’officina meccanica.
  • nel comune di Marigliano una pattuglia dell’Esercito congiuntamente a una pattuglia della Polizia Municipale hanno controllato e sanzionato un’attività di falegnameria denunciando il titolare per gestione illecita dei rifiuti.
  • nel comune di Casandrino una pattuglia dell’Esercito congiuntamente a una pattuglia della Polizia Municipale hanno controllato un’attività imprenditoriale e commerciale.
  • nel comune di Frignano tre pattuglie dell’Esercito congiuntamente a una pattuglia della Polizia Municipale e una pattuglia dei Carabinieri hanno effettuato posti di controllo mirati, fermando veicoli furgonati e autoveicoli sospetti.

Le pattuglie interforze dispiegate comprendevano: Raggruppamento Campania dell’Esercito su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), Reparto ambientale della polizia municipale di Napoli, Polizia Municipale di Marigliano, Polizia Municipale di Casandrino, Polizia Municipale di Casandrino, polizia Municipale di Frignano, Carabinieri di Frignano.

Le attività si inquadrano nelle azioni di “secondo livello” (cioè operate da pattuglie congiunte dall’Esercito e dai corpi di Polizia Municipale o Metropolitana) che si aggiungono ai settimanali Action Day, secondo la pianificazione  stabilita con il coordinamento della Prefettura di  Napoli con la Prefettura di Caserta, le due Questure e con le altre Forze di Polizia delle provincie, in base alla programmazione proposta dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia “Terra dei Fuochi”. 

di Redazione Informare

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità