informareonline-E!State
Pubblicità

E!State Liberi!, campi di Impegno e Formazione sui beni confiscati alle mafie consentiranno a migliaia di ragazzi e ragazze di vivere a pieno il valore dell’antimafia sociale e conoscere la bellezza dei territori coinvolti

Con più di 3.000 posti disponibili in 70 luoghi, E!State Liberi! propone 150 settimane di campi in tutta Italia: da nord a sud, un’immersione nelle tante esperienze di cambiamento nate a partire dall’uso sociale dei beni confiscati alle mafie grazie all’impegno di cooperative, associazioni e realtà territoriali.

Chi parteciperà al campo contribuirà al cambiamento “sporcandosi le mani”, affiancando i
membri delle associazioni e delle cooperative che gestiscono i beni confiscati nel loro
impegno quotidiano. Un impegno concreto che sarà parte integrante del percorso formativo della settimana, ricco di tanti momenti di confronto, conoscenza e formazione: dalle testimonianze dei familiari delle vittime innocenti delle mafie, alle voci del territorio e di chi prova a cambiarlo, alla scoperta dei luoghi significativi e delle bellezze del luogo.
Un viaggio che, da più di 15 anni, non si è mai fermato, attraversando la fase di emergenza
sanitaria e rappresentando ancora di più una preziosa occasione di incontro e di crescita per tanti e tante giovani.
Anche la provincia di Caserta sarà protagonista nell’estate 2022 con numerosi campi di
Impegno e Formazione. Ad essere coinvolti nell’esperienza le città di Aversa, Pugliano di
Teano, Maiano di Sessa Aurunca, Castel Volturno, Cancello ed Arnone, Casal Di Principe e San Cipriano di Aversa.

I beni confiscati che ospiteranno le campiste e i campisti:

• bene confiscato Antonio Landieri di Pugliano di Teano-Coop La Strada;
• bene confiscato Alberto Varone di Maiano di Sessa Aurunca-Coop.Al di là dei Sogni;
• bene confiscato Michele Landa di Cancello Arnone-Coop Esperanto;
• bene confiscato Via Gramsci di Aversa-Presidio Libera di Aversa, Ass.Patatrac;
• bene confiscato Le terre di Don Peppe Diana a Castelvolturno-Coop Le Terre Di DonPeppe Diana;
• bene confiscato dove è ubicato il ristorante pizzeria NCO a Casal di Principe;
• bene confiscato a San Cipriano Di Aversa dove sorge un gruppo appartamento di
disabili psichici, una sala musicale ( prove, registrazione ed incisione ), ed un’agenzia
di comunicazione affidata alla Cooperativa Agropoli onlus;
• bene confiscato a Santa Maria La fossa (CE) dove si coltiva la vite maritata al pioppo
per la produzione del vino asprinio affidato all’ Ats Cooperativa Eureka
onlus/Cooperativa Agropoli onlus;
• bene confiscato a Cancello Arnone con i terreni agricoli confiscati a Zagaria Vincenzo.
Inoltre ad Aversa si svolgerà un campo anche presso la “Fattoria sociale Fuori di Zucca
un’area dell’ex Ospedale psichiatrico di Aversa oggi riutilizzato dalla Cooperativa sociale “Un fiore per la vita Onlus” in collaborazione con il Presidio di Libera Aversa “Attilio Romanò e Dario Scherillo”.
Oltre ai tanti e tante giovani che raggiungeranno la provincia di Caserta, il campo sarà anche l’occasione per molti di intraprendere un viaggio e scoprire altri luoghi ed esperienze,
approfittando delle numerose proposte di Libera in tutta Italia.
Iscriversi è semplice: visitando il sito di www.libera.it alla pagina dedicata a E!State
Libei! è possibile consultare l’intera offerta dei campi e prenotare il proprio posto in base alle disponibilità indicate nella scheda di ogni singolo campo.
E!State Liberi! rinnova anche il suo carattere inclusivo e aperto: per sostenere la
partecipazione di ragazze e ragazzi provenienti da situazioni di disagio socio-economico o dai percorsi della giustizia minorile prosegue il percorso “Regala un’Estate Libera!” una raccolta fondi per permettere a tutte e tutti di vivere un’esperienza unica di incontro, di crescita e per fare la propria parte contro mafie e corruzione!
Pubblicità