Rinvio Consiglio regionale, Graizano: bocca asciutta per chi voleva la rissa

Stefano Graziano_2015LOGO PD“Condivido in pieno la decisione presa dai capigruppo di maggioranza di rinviare la prima seduta del Consiglio regionale”.  Così il presidente del Partito Democratico campano e consigliere regionale Stefano Graziano. “E’ una scelta – continua – di grande responsabilità istituzionale. La risposta adeguata a quanti, dopo aver minacciato esposti e denunce, erano già pronti a trasformare l’aula consiliare nella succursale di un commissariato di polizia qualora De Luca avesse indicato i componenti della giunta e il vicepresidente. Il centrosinistra, dopo che Renzi ha applicato la legge rifuggendo da provvedimenti ad personam, dimostra di avere rispetto per le istituzioni e per gli elettori mentre non si può dire lo stesso di chi non accettando la sconfitta sancita dalle urne sarebbe anche pronto a tornare immediatamente al voto, arrecando un grave danno al bilancio pubblico. Se ne facciano una ragione porteremo la Campania fuori dalle sabbie mobili”. Per Graziano, infine, è indifferibile la modifica della legge Severino: “Renzi ha dimostrato, senza indugi, di aver applicato la legge ma, al di là del caso De Luca, è necessario che il Parlamento migliori il provvedimento in vigore, seguendo i suggerimenti tracciati dal presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone”.


Ufficio stampa

On. Stefano Graziano

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista – Fonda il “Centro studi officina Volturno” nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE.
In un territorio “difficile” è convinto che attraverso la cultura e l’impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra.
Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico.
Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle “eccellenze” dei nostri territori che RESISTONO.
Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani…ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.