Rifiuti a Castel Volturno. “Sindaco: vogliamo risposte, non polemiche”

210

Quando parliamo di rifiuti e muoviamo critiche oggettive correlate sempre da documentazione fotografica che i cittadini ci inviano, la cosa crea qualche disagio e ci si lamenta della cattiva immagine che ne possa derivare dal territorio. Sinceramente quel tipo di autopromozione non ci è mai interessata: la nostra storia dimostra che siamo da sempre impegnati per promuovere le eccellenze del nostro territorio.

Ma la cosa peggiore si verifica quando a rispondere sono i politici, ed in particolare il sindaco di Castel Volturno Luigi Petrella, che si risente e indica gli altri come provocatori seriali.

Pubblicità

Dunque, sindaco Petrella, le chiedo, in modo diretto e nell’interesse pubblico, il motivo di questa determina che dà incarico, dopo ben tre anni della sua amministrazione, di una nuova nomina a chiamata diretta per 25.000 euro al progettista ing. Mario Oscurato di Melito.

È possibile sapere perché non viene adottato un progetto già pagato e consegnato al comune dall’ing. Francesco Girardi, che è un riconosciuto esperto del settore? Basta valutare i risultati ottenuti al comune di Tivoli.

Perché la nuova ditta non produce e pubblica risultati mensili come faceva la Teknoservice in passato? Perché non si conosce la quota di differenziata mensile che viene fatta? E a differenza del 65% da farsi come prevede l’appalto, in che modo vengono compensate le detrazioni?

Tutte domande legittime a cui un sindaco dovrebbe rispondere perché interessano il territorio e i cittadini, NON certo a noi. La trasparenza NON è un optional!

Affidamento diretto per l’incarico professionale di supporto al Rup finalizzato alla elaborazione del piano industriale

Appalto per la gestione dei servizi di igiene urbana – Mese di Febbraio 2020

Pubblicità