#RestiamoUniti-Art for Aid: Un’opera, un dono

Il Magazine Informare con la Struttura Complessa Oncologia Medica Melanoma Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Ospedale Pascale ha voluto dare voce alla volontà di alcuni artisti di contribuire alla raccolta dei fondi necessari a contrastare l’avanzata della CoViD-19. E’ nata così l’iniziativa #restiamouniti – Art for aid – Un’opera, un dono.

Tutto è nato da una telefonata da parte di Anna Vitagliano, una valente pittrice che ho avuto il piacere di conoscere durante i 5 anni trascorsi in Casina Pompeiana, che dopo avere parlato con Barbara Melcarne l’amica che le aveva organizzato la personale in Casina, ha deciso di chiamarmi. Perché Anna voleva in qualche modo contribuire alla raccolta di fondi necessari nella lotta contro la COVID-19. E ragionando su come poter fare per essere certi che questi contributi non finissero in un mare magnum di cui non si avesse in seguito certezza, ho lanciato l’idea di parlare con il prof. Ascierto per verificare se c’era la possibilità di contribuire a qualche iniziativa messa in atto dall’Istituto Pascale.

Intanto, anche altri amici artisti coinvolti da Anna, da Barbara, da me stesso, hanno aderito (ed altri stanno ancora aderendo) e tutti si sono dichiarati d’accordo sulla scelta della raccolta fondi.

Nel frattempo anche il prof. Ascierto ha dato il suo benestare e così ora stiamo partendo con #restiamouniti che, speriamo, possa contribuire favorevolmente alla raccolta-fondi promossa dall’Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale – Raccolta Fondi Emergenza Coronavirus per l’allestimento di un laboratorio di genetica coordinato dal prof. Paolo Ascierto, in collaborazione con il Cotugno, il Tigem e l’Istituto Zooprofilattico, anche con l’obiettivo di individuare un vaccino.

Gli artisti hanno messo a disposizione alcune loro opere che verranno offerte a chi, scelta l’opera, farà la donazione tramite bonifico bancario.

Gli interessati potranno contattare la redazione del giornale per confermare la scelta di un’opera di loro gradimento, ed una volta effettuato il bonifico, inviare copia della transazione via mail, per poi essere contattati per definire le modalità di consegna.

Sulla locandina si possono trovare tutte le informazioni necessarie.

di Bruno Marfé

Print Friendly, PDF & Email