“Reggia in arte e design”, il progetto della Reggia di Caserta

0

Un polo per la creatività sostenibile nel Complesso vanvitelliano

Nell’ambito del Piano Strategico “Grandi progetti beni culturali“, l’istituto museale della Reggia di Caserta ha ottenuto un finanziamento di 5.200.000 euro per il progetto “Reggia in arte e design“. Si sta ora procedendo con la definizione del documento programmatico.
L’intervento, concepito nel rispetto dei principi dello Universal Design, vuole sperimentare e praticare nuovi modelli di sviluppo, con il coinvolgimento dei privati, basati sul recupero dei materiali, l’efficienza energetica e la biodiversità. Per creare luoghi dove arte, cultura e produzione siano la chiave per aprire al grande pubblico la porta della bellezza, della sostenibilità e dell’eccellenza.
Il progetto sarà realizzato, in base a quanto previsto dal piano commissariale, anche grazie alla restituzione alla funzione museale di ambienti diversi. Fulcro dell’intervento il complesso dei Passionisti, nell’area ovest del Bosco Vecchio del Parco Reale. Incubatore del saper fare, sarà destinato all’ospitalità e alla fabbricazione materiale, con un’attenzione particolare alla relazione con il territorio circostante.
Nel corpo del Palazzo, invece, gli spazi interessati sono il piano terra e il primo mezzanino del braccio che collega il Vestibolo inferiore con il Teatro di Corte. Gli ambienti, che sono alle spalle della statua di Ercole, saranno dedicati alla funzione narrativa e commerciale rivolta al pubblico.

“Reggia in arte e design”, che prenderà avvio attraverso un bando di gara per l’incarico di progettazione, vuole rendere fruibili nuovi ambienti e dare vita a nuove funzioni. Sarà terreno di coltura di startup innovative, ma anche luogo di accoglienza destinato a studiosi, ricercatori e creativi. Un sistema integrato di ambienti flessibili e all’avanguardia che intende unire la magnificenza del passato con le potenzialità del contemporaneo.​

Di Redazione Informare

Print Friendly, PDF & Email