informareonline-reggia-di-carditello-carta
Pubblicità

“Per me oggi è un momento significativo e molto importante di rilancio del territorio, nel quale per la prima volta le Istituzioni più alte e i cittadini trovano un punto d’incontro che si concretizza in un accordo scritto” è questo il commento della senatrice Vilma Moronese del MoVimento 5 Stelle presidente della commissione ambiente del Senato che stamane ha presenziato all’incontro tenutosi presso la Reggia di Carditello nel comune di San Tammaro(CE) durante il quale è stata sottoscritta “La Carta di Carditello”.

Alla presenza del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, delle Prefetture di Napoli e Caserta, nonchè della Fondazione Real Sito di Carditello e dei comitati e delle associazioni riunite nella rete Stop Biocidio, è stato siglato un ‘accordo per il rafforzamento del contrasto ai roghi dei rifiuti e la creazione di osservatorio ambientale della terra dei fuochi’ che si concretizza in 10 articoli nei quali i sottoscrittori si impegnano a rispettare azioni precise ciascuno per l’ambito di sua competenza.

Pubblicità

“Ho ancora vivo il ricordo di quando portai nel 2013 per la prima volta in commissione cultura al Senato un dossier illustrativo con numerose foto sulla Reggia di Carditello, tutti rimasero sbalorditi dalla sua bellezza ed anche dall’abbandono in cui versava, non si potette più far finta di nulla’” spiega la senatrice Moronese “dalla richiesta di affare assegnato che si concluse positivamente, e poi ancora come tutti ricordiamo con l’acquisto da parte dello Stato della piccola reggia, è partito un percorso di rinascita e bellezza, che oggi siamo qui tutti insieme a guidare con forza in questo cammino comune” poi continua “questo risultato arriva dopo un anno di lavoro, un anno difficile in cui siamo stati sopraffatti dall’emergenza sanitaria del Covid19, dunque merito ai cittadini che hanno creduto nello Stato e nella collaborazione, merito al Ministro Sergio Costa che è stato il pioniere di questa esperienza di partecipazione che tutti abbiamo sempre sognato si potesse realizzare e che adesso è realtà. Sconfiggeremo la Terra dei Fuochi con La Carta di Carditello? Evidentemente non domani, però sappiamo che da oggi ripartiamo più forti di ieri, lo Stato e i cittadini ora sono più uniti in questa battaglia, noi non molliamo, non possiamo” conclude.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità