“Recuperare i beni confiscati è riscatto”, parla il Prefetto Bruno Frattasi alla mostra al Jambo1

130
informareonline-recuperare-i-beni-confiscati-e-riscatto-parla-il-prefetto-bruno-frattasi-alla-mostra-al-jambo1
Pubblicità

Diego Armando Maradona. Il riscatto sociale attraverso lo sport” è il nome della mostra fotografica presente al Centro Commerciale Jambo1, inaugurata il 5 luglio e che resterà fino al 31 dicembre 2021. La mostra, a cura di Yvonne De Rosa con 134 fotografie di Sergio Siano, è dedicata al D10S del calcio Diego Armando Maradona.

Un insieme di opere di alto calibro, di scatti inediti, che sono un vero e proprio segnale di “riscatto“. Negli scorsi anni il nome del Jambo1 era sempre stato accostato a quello della criminalità organizzata. Situato nel cuore dell’agro aversano, questo centro commerciale era identificato come appartenente al clan dei casalesi e al boss Michele Zagaria. Grazie all’impegno profuso, ad oggi, il Jambo1 è un vero simbolo di riscatto sociale e di lotta per la legalità.

Pubblicità

“Prima di oggi, conoscevo già questo luogo perché sono stato Direttore dell’Agenzia dei beni confiscati. Quando ero all’agenzia ricordavo sempre che il riutilizzo ed il recupero di un bene confiscato alla criminalità è una forma di riscatto del bene. Gli si restituisce dignità, gli si dona una nuova vita. E quindi il filo rosso tra l’agenzia dei beni confiscati, il riscatto sociale e la figura di Diego, è un filo rosso molto forte“. Queste sono state le parole del Prefetto Bruno Frattasi, ospite all’inaugurazione della mostra.

di Luisa Del Prete

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità