informareonline-reati-ambientali
Il Comandante C.Lungo dei Carabinieri Forestali nella sede dell'Ente Riserva

L’attività di costante vigilanza e monitoraggio sta dando i suoi frutti, poichè è stata programmata, pianificata e posta in essere allo scopo di prevenire e reprimere i reati di natura ambientale.

Troppo spesso abbiamo visto i nostri territori deturpati da azioni illegali e che danneggiano l’ambiente naturale come lo sversamento illecito di rifiuti. Grazie all’ausilio di nuovi strumenti di cui l’Ente Riserva si è dotato e, sulla base di un protocollo d’intesa con i Carabinieri Forestali, iniziano però ad arrivare risultati concreti verso la salvaguardia dell’ambiente.
Possiamo infatti tracciare un bilancio positivo, sia in termini di repressione, con una diminuzione drastica di azioni da parte di malintenzionati, sia in termini di repressione, che ha visto il sequestro in due diverse occasioni di armi e munizioni, oltre che la denuncia di due soggetti all’autorità giudiziaria.

Il Presidente dell’Ente Riserva “Foce Volturno – Licola – Falciano” Giovanni Sabatino dichiara soddisfatto: «Il lavoro di squadra paga sempre. Grazie alla collaborazione coi Carabinieri e Guardie Lipu stiamo ottenendo risultati positivi, ora dobbiamo mirare a rendere questa sinergia ancor più armoniosa per raggiungere nuovi e importanti traguardi per le aree naturali di questo territorio. Devo dire, inoltre, che sono felice di aver visto segnalazioni dei cittadini in merito ad azioni illegali. L’impegno attivo della cittadinanza a tutela dell’ambiente è fondamentale, senza un loro appoggio non potremmo ottenere risultati così felici. Le attività proseguono bene, abbiamo raggiunto al momento i risultati ed è per questo che è importante ribadire che: non molliamo di un centimetro!».

TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE N°199
NOVEMBRE 2019

Print Friendly, PDF & Email