Art Basel Miami evento mostra cultura

Re d’Italia Art a Miami per la fiera Art Basel

Marika Fazzari 13/01/2022
Updated 2022/01/12 at 11:25 PM
3 Minuti per la lettura

Lo scorso dicembre, molti collezionisti, galleristi, artisti, esperti e appassionati d’arte di tutto il mondo si sono recati al Miami Beach Convention Center per l’edizione 2021 di Art Basel Miami, una delle più grandi fiere d’arte dedicate al contemporaneo che è riuscita a riunire 253 gallerie internazionali provenienti da 36 paesi, tra cui l’Italia.

Art Basel è la puntata nordamericana della serie globale di fiere d’arte di Basilea, che parte da Basilea, Svizzera, Hong Kong e Miami; a rappresentare il nostro Paese, è stata la società internazionale di editoria e collezionismo d’arte “Re d’Italia Art”, che ha avuto l’onore di vincere il premio come Miglior Espositore Internazionale nell’ambito di Spectrum Miami.

La società, presenziata da Marco Giordano, fornisce un monitoraggio del mercato dell’arte, sia dal punto di vista strettamente artistico, che economico-finanziario, con la finalità di affiancare i collezionisti e gli appassionati in ogni fase delle loro scelte; essa nasce con il duplice obiettivo di sodisfare bisogni ed opportunità nel vasto scenario del mondo dell’arte, operando sul territorio nazionale ed internazionale.

Un’esperienza significativa quella di Miami, soprattutto per la vincita di un premio così importante: “Aver ricevuto un premio del genere qui negli States è un orgoglio per me e per tutta la società. Dedico questa grande vincita agli artisti di Re d’Italia e ai nostri sacrifici. L’evento annuale mette in mostra il lavoro delle principali gallerie globali dell’arte moderna e contemporanea. Il nostro compito di rappresentare l’Italia anche quest’anno ci riempie di gioia”, dichiara il presidente della società.
Tra i numerosi artisti presenti all’evento americano troviamo anche il nostro concittadino Mattia Montone che, con il suo astrattismo, è riuscito a distinguersi e comunicare messaggi tipici della sua arte libera, sperimentale e in continua trasformazione.
Durante la fiera, la prima in presenza dal 2019, c’è stata la possibilità per gli artisti di confrontarsi sui temi più rilevanti dell’attualità e soprattutto relativi al mondo dell’arte, come l’ascesa sul mercato dell’arte NFT e la situazione dei musei nel post-pandemia.
Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *