Intervista al campione del mondo di Krav Maga

Una delle caratteristiche comuni alle persone di valore è l’umiltà, e lui meriterebbe un titolo anche per questo. Parliamo di Raffaele Lettieri, campione del mondo di Krav Maga, originario di Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta, dove tuttora risiede. Durante uno stage gratuito, dal titolo “Impara a difenderti”, abbiam potuto vedere le tecniche da lui praticate, sperimentandole personalmente. Raffaele è stato campione del mondo di Krav Maga per ben due volte: «Ringrazio il mio maestro Martin Alvarez e il presidente della Federazione Italiana Krav Maga, Giuseppe Palma. Se ho raggiunto questi livelli, è anche merito loro», afferma. Si tratta di un’arte marziale di autodifesa, la cui federazione è l’unica ad essere riconosciuta dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

Raffaele Lettieri e Teresa Lanna (Foto di Alessandra Vellone)
Raffaele Lettieri e Teresa Lanna (Foto di Alessandra Vellone)

Il Krav Maga è un sistema di combattimento ravvicinato e autodifesa di origine israeliana, concepito per essere appreso rapidamente. Esso prevede poche ma efficaci tecniche, finalizzate all’immediata neutralizzazione dell’avversario. Chiediamo a Lettieri come si sia avvicinato a questa disciplina: «Io ho sempre praticato il Taekwondo, un’arte marziale coreana basata principalmente sull’uso delle gambe, ma questa disciplina non prevede il contatto ravvicinato, bensì solo calci in volo. Il Krav Maga, invece, sì; quindi ho deciso di completare la mia formazione proprio approfondendone le tecniche, attraverso corsi e stage, sia in Italia che all’estero».
Alla base della sua scelta, una motivazione sorprendente: «Voglio che le persone si sentano al sicuro, soprattutto donne e bambini. E spero che a questo sport si avvicinino tutti, ancor di più coloro che non possono permettersi di pagare una palestra, perché lo sport allontana le nuove generazioni dalle cose brutte del mondo».
I due mondiali vinti sono stati disputati entrambi a San Marino, ma sulla vittoria più grande non ha dubbi: «Insegnare il Krav Maga e sentire da qualche mia allieva che grazie alle tecniche apprese è riuscita a salvarsi da un tentativo di violenza, è una soddisfazione che non ha prezzo e per me vale più di qualsiasi medaglia vinta».

di Teresa Lanna

Krav Maga Raffaele Lettieri (Foto di Alessandra Vellone)
Krav Maga Raffaele Lettieri (Foto di Alessandra Vellone)
Print Friendly, PDF & Email