Raffaele, il figlio dell’influencer Ferrillo vince l’ischemia e torna a casa

165

L’abbiamo sentito cantare in macchina, insieme a papà Antonio e mamma Marica, venerdì pomeriggio una delle sue canzoni preferite di Rocco Hunt, mentre lasciava l’ospedale Santobono – Pausilipon di Napoli, dopo quattro lunghi mesi di ricovero. Tutto è iniziato il 17 febbraio quando Raffaele, il primogenito dell’influencer napoletana Marica Ferrillo, veniva colpito da un’ischemia mentre era a casa con nonna Caterina.

Trasferito subito in ospedale Raffaele viene sottoposto ad un’operazione salvavita, che desta una situazione sconfortante, tanto che i medici preparano la famiglia ad aspettarsi il peggio. Ma Raffaele sorprende tutti, è più forte di un leone: dopo sette giorni di coma farmacologico e i sedici giorni di rianimazione viene trasferito nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale, dove viene sottoposto ad una seconda operazione. Da lì, per lui iniziano tre mesi intensissimi di riabilitazione, ritornando solo il giorno di Pasqua a casa.

Pubblicità

Un percorso lungo e difficile, nel quale mamma Marica ha condiviso i primi traguardi ed emozioni con i suoi followers, che continuamente chiedevano informazioni sul piccolo leoncino, raccontando le sue giornate in quelle mura ospedaliere, i sorrisi, le cene condivise con le altre mamme del reparto, ma anche i momenti no e diffondendo sempre serenità nelle sue parole, raccontando con occhi lucidi la prima volta che Raffaele ha fatto una piccola rotazione con la manina sinistra, o anche la prima volta che l’ha visto in piedi sulla statica.

Lo scorso 10 giugno, Raffaele è definitamente tornato a casa, e ad attenderlo c’era tutta la famiglia pronta ad abbracciarlo, in prima linea il suo fratellino Riccardo, che era il più emozionato di tutti. Nel suo sguardo c’era tutto l’amore di due fratelli, che sono sempre cresciuti l’uno all’ombra dell’altro.

“Ora siamo pronti a fare i conti con la realtà. Siamo prontissimi tutti ad affrontare questo lungo percorso di riabilitazione” ha spiegato Marica su Instagram. Quella famiglia che da un giorno all’altro ha visto la vita del loro piccolo sgretolarsi, aggrappandosi all’unica speranza che gli hanno dato, ci ha creduto fino in fondo. Marica ha detto a suo figlio “sei tutti i limiti che superi” e si sa che per superarli, certi limiti, bisogna combattere senza sosta, a denti stretti. Proprio come Raffaele nella sua tenera età e la sua famiglia hanno insegnato a tutti.

Pubblicità