Quanto lavora il Parlamento? Scopriamolo insieme

informareonline-quanto-lavora-il-parlamento
Attraverso gli ultimi dati aggiornati ed elaborati dalla fondazione openpolis, che promuove progetti per l’accesso alle informazioni pubbliche, la trasparenza e la partecipazione democratica, è possibile conoscere quanto abbia prodotto il Parlamento in questa XVIII Legislatura. Sono 101 le leggi approvate dall’inizio dei lavori dell’organo legislativo a seguito delle elezioni dello scorso 4 marzo 2018.

Un primo dato rispetto al ricorso allo strumento della fiducia si può leggere consultando il quadro di insieme che ci viene fornito: è la 14° volta che il governo utilizza la fiducia per approvare un decreto legge. In 5 casi poi lo strumento è stato utilizzato per l’approvazione del provvedimento in entrambi i rami.

Ma cos’è esattamente?

Con il voto di fiducia l’esecutivo può decidere di mettere la fiducia su un disegno di legge, legando il proprio destino a quello del testo. Nasceva per ricompattare la maggioranza in situazioni eccezionali, ma viene sempre più utilizzato per velocizzare il dibattito e assicurare l’approvazione di proposte molto discusse.

Per entrare nel merito possiamo apprendere che il mese di gennaio è stato uno dei meno produttivi da inizio legislatura. Sono state approvate solamente 2 leggi, valore più basso da ottobre del 2018. I due testi in questione sono il decreto Alitalia e la legge sul post mortem. Il primo mese dell’anno è stato quindi fortemente influenzato da uno stallo politico, principalmente dovuto alle elezioni regionali, ma anche dalle diverse e non poche frizioni all’interno del governo che non gli hanno consentito di trovare la quadra su determinati temi.

Si evidenziano nel mese di maggio ed ottobre del 2018 l’approvazione di solo leggi ratifica così come nel gennaio del 2019. Un trend che si è mantenuto costante anche nei successivi mesi di aprile e di luglio mese in cui c’è stata una maggiore produttività con 12 leggi approvate di cui 8 di ratifica, 3 ordinarie (il maggior dato registrato anche se in comune con altri mesi del periodo esaminato) e 1 di conversione di un decreto legge. A dicembre del 2019 le leggi di conversione sono state 4 mentre in luglio 2018 e febbraio 2019 sono state approvate le maggiori leggi istitutive di Commissioni parlamentari. Nel corso del prossimo mese il parlamento dovrà convertire 4 decreti del governo in scadenza: decreto sistema creditizio mezzogiornodecreto intercettazionimilleproroghe 2020 e decreto sul ministero dell’istruzione.

di Antonio Di Lauro

Print Friendly, PDF & Email