“Pucciartista”: al via la rassegna teatrale curata dall’associazione “I Guitti”

pucciartista

“Qualsiasi Arte in pugno è indice di Gloria”.

Questa è la frase-simbolo della rassegna teatrale Pucciartista, che avrà luogo presso il Teatro Città di Pace di Puccianiello, frazione di Caserta.
Un cartellone ricco di spettacoli teatrali, che prevedono, in taluni casi, anche intermezzi musicali, come Made in Groove – 30 anni tra la vita e la… musica di Peppe Rienzo e #Pianoammodomio di Marco Mantovanelli, con la regia di Vincenzo Russo.
La manifestazione, organizzata dall’associazione culturale I Guitti di San Nicola La Strada, si svolgerà nell’arco di tre mesi (marzo/maggio 2018), nei quali si alterneranno, con i loro rispettivi spettacoli, compagnie provenienti da Caserta, ma anche dai paesi limitrofi. Fra queste: l’associazione culturale 30 Allora, I Guitti, Non Solo Sipario, Dedalo Group e la Compagnia Sara Maietta. Il nome della rassegna, Pucciartista, oltre che al sito che accoglierà la kermesse, fa riferimento al simbolo della manifestazione, che verrà mostrato, per la prima volta, nel corso della presentazione degli spettacoli al pubblico e alla stampa.
Si tratta di una scultura in marmo, nata da un’idea di Giovanni Compagnone (organizzatore della rassegna insieme a Giuseppe Gentile) e realizzata dallo scultore casertano Pietro Santamaria. Essa raffigura una mano chiusa, in cui è posto in evidenza il solo dito indice, puntato in alto. Da qui lo slogan “Qualsiasi Arte in pugno è indice di Gloria”. Non a caso, il Pucciartista ha una finalità nobile: l’attribuzione di un premio a persone che si siano particolarmente distinte nei rami più disparati: sociale, politico, sportivo o artistico.

La conferenza stampa avrà luogo giovedì 8 marzo 2018, alle ore 11:00, presso il Teatro Città di Pace di Puccianiello, sito in Via SS. Nome di Maria n.1.

di Teresa Lanna

About Teresa Lanna

Laureata in "Lingue e Letterature Straniere" nel 2004, nel 2010 ha conseguito la Laurea Magistrale in "Arte Teatro e Cinema" presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Tra le sue più grandi passioni, l'Arte, la Fotografia, il Cinema, la Letteratura, la Musica e la Poesia. Grande sostenitrice dell'Art.3 della Costituzione Italiana, è da sempre allergica ad ogni tipo di ingiustizia sociale. In vetta alla classifica delle città che ama di più ci sono Napoli e Firenze.