Provincia Caserta: è ufficialmente “emergenza disoccupazione”

Redazione Informare 04/12/2022
Updated 2022/12/04 at 6:49 PM
2 Minuti per la lettura

Secondo la classifica stilata dall’Ufficio studi della Cgia di Mestre sulla base di una elaborazione dei dati Istat e delle previsioni Prometeia, a livello territoriale le 10 province più interessate dall’aumento della disoccupazione saranno Napoli (+5.327 unità), Roma (+5.299) e Caserta (+3.687), mentre saranno relativamente poche le realtà che vedranno diminuire il numero dei senza lavoro. Si segnala, in particolare, Perugia (-741), Lucca (-864) e Milano (-1.098).

Cgia indica i settori più colpiti dalla disoccupazione

Le stime diffuse dalla Cgia fa sapere che i comparti manifatturieri, specie quelli energivori e più legati alla domanda interna, potrebbero subire dei contraccolpi occupazionali, mentre le imprese più attive nei mercati globali tra cui quelle che operano nella metalmeccanica, nei macchinari, nell’alimentare-bevande e nell’alta moda saranno meno esposte. Secondo gli esperti, anche i trasporti, la filiera automobilistica e l’edilizia potrebbero accusare il colpo.

Istat: i dati preoccupano

Gli ultimi dati presentati dall’Istat presentano un quadro che fa riflettere: dal febbraio 2020 (mese pre Covid) fino a ottobre 2022 (ultimo dato disponibile), i lavoratori indipendenti sono scesi di 205 mila unità, mentre i lavoratori dipendenti sono aumentati di 377 mila. Tra questi ultimi registriamo, in particolar modo, l’incremento del numero degli occupati con un contratto a tempo determinato.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *