eni stp minori stranieri campania emergency

Prestazioni pediatriche per i minori STP, ok della Campania: da oggi è possibile iscriversi al SS Regionale

Donato Di Stasio 17/03/2022
Updated 2022/03/17 at 6:08 PM
3 Minuti per la lettura

Con una nota pubblicata e diramata nella giornata di ieri, la Regione Campania ha dato il via libera all’iscrizione di minori da 0 a 14 anni, figli di immigrati non in regola con il permesso di soggiorno e senza codice fiscale, al Servizio Sanitario Regionale per ricevere assistenza e prestazioni pediatriche dalle prime fasi di crescita fino all’età adolescenziale.

Una misura che però ha la sua falla. Il servizio offerto, infatti, interesserà solo i minori in possesso del codice STP (Stranieri Temporaneamente Presenti), e non i codici ENI (Europei Non Iscritti), lasciando così i minori delle popolazioni europee senza la possibilità di accedere alle prestazioni.

Il lavoro d’inchiesta ha dato i suoi frutti

Tuttavia, si tratta di una notizia straordinaria e di un primo passo importante per l’uguaglianza e la concessione di alcuni diritti ai cittadini immigrati della regione, arrivata in seguito al lavoro d’inchiesta realizzato da Informare per il numero cartaceo di dicembre, che ha sollevato e posto l’attenzione sulla questione, ignorata a lungo da altri media. La sinergia tra Informare, Emergency di Castel Volturno e Regione Campania ha permesso di raggiungere questo primo obiettivo, che non include purtoppo tutti i minori stranieri presenti sul territorio.

«Un grande passo avanti di civiltà per questa regione» ha detto ai nostri microfoni Sergio Serraino di Emercency, che per anni ha accolto centinaia di minori stranieri in ambulatorio, fornendo cure e assistenza.

Servizio Sanitario Regionale: da oggi partono le iscrizioni

Nella circolare della Regione Campania si legge che “le modifiche alla piattaforma informatica per consentire le procedure di iscrizione dei minori STP al Servizio Sanitario Regionale saranno operative dal 17.03.2022“, quindi da oggi.

Il percorso operativo per l’iscrizione prevedrà l’aggiunta del nome del minore all’Anagrafe Assistiti del Distretto Sanitario di domicilio dichiarato dal genitore, che dovrà inserire nel campo specifico il codice STP in sostituzione del codice fiscale.

Gli operatori di Anagrafe Assistiti procederanno poi al rilascio del codice STP per il minore (se non ne è in possesso) per permettere l’iscrizione al SS Regionale; all’eventuale attribuzione del codice di esenzione X01, applicato sulle ricette relative a prestazioni specialistiche; e all’attribuzione del pediatra scelto.

 

 

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.