Fu inaugurato con i migliori auspici poco più di un anno fa il “Campetto Verde”, uno spazio completamente abbandonato, adiacente la pineta del Villaggio Coppola, e recuperato grazie all’impegno dell’Associazione I Love Pinetamare e al decisivo contributo del capitano Marek Hamsik, già membro attivo dell’associazione.

Campetto recuperato dall'associazione I Love Pinetamare e dal contributo di Mark Hamsik
Campetto recuperato dall’associazione I Love Pinetamare e dal contributo di Mark Hamsik

Così con l’autorizzazione della famiglia Coppola, proprietaria del suolo si è riusciti a mettere a disposizione il campetto  (ovviamente in maniera gratuita) dei giovani del territorio, riuscendoli a togliere dalla strada.

Questa mattina veniamo chiamati in redazione, non distante dal campetto, dai bambini del posto che disperati ci spiegano che stanno togliendo le porte e recintando il campo. Così giungiamo sul posto e veniamo a conoscenza che è un’operazione ordinata dai proprietari del suolo in risposta ad innumerevoli atti vandalici che alcune “baby gang” sembrano aver compiuti.

I soliti delinquentelli costringono così tutti i bambini di Castel Volturno si vedono portare via un importante luogo di aggregazione, uno dei pochi in un territorio che non riesce a valorizzare e preservare le proprie bellezze.

La speranza è che possa essere riaperto al più presto, magari adottando misure di sicurezza che tutelino la pineta e soprattutto i bambini.

Quanta amarezza… e pensare che l’anno scorso così scrivevamo: “Nuova linfa vitale è stata portata a Pinetamare. I bambini sorridono, corrono, si sbucciano le ginocchia… ridono ancora. Creare punti di aggregazione, sportivi o culturali, togliere i bambini dalla strada, è un modo concreto per far sentire i più piccoli parte attiva di questo territorio, e allo stesso tempo far capire ai più grandi che insieme si può fare”.

di Fulvio Mele