Juve – Napoli rinviata per il rischio contagio: l’Asl blocca gli azzurri in partenza per Torino. Adesso la decisione passa alla Lega

Ci ha pensato l’Asl 1 a prendersi la responsabilità di fermare i contagi: ha disposto per lo staff tecnico e i giocatori del Napoli l’isolamento fiduciario, rinviato il match contro la Juve. Ancora non è chiaro quanto durerà la quarantena, di certo si attendono i risultati dei tamponi dei prossimi giorni. Si vuole scongiurare un nuovo caso come quello del Genoa, considerato il periodo di incubazione del virus potrebbero venire fuori nuovi positivi nei prossimi giorni.

E’ davvero difficile immaginare che le squadre scendano in campo e ancor di più dare seguito alle voci che parlano di 3-0 a tavolino

Il regolamento istituzionale così come disposto dal Governo, evita i trasferimenti in caso di pericolosità di contagio. L’Asl era tenuta a bloccare la trasferta del Napoli dopo la scoperta della positività di due giocatori, oltre ad un membro dello staff. Diverso sarebbe stato in caso di partita casalinga, dove non essendoci la variabile del trasporto non avrebbe avuto le competenze per intervenire. Si possono ipotizzare le ragioni che hanno spinto l’Asl, o chi per essa ci pensato, ad intervenire. In realtà già in mattinata c’è stato un precedente con la partita di Serie C Potenza-Palermo dove l’Asl ha negato la partenza ai lucani. L’unica differenza tra i casi è che nella Serie minore bastano 4 positività per ottenere il rinvio.

La Lega ha predisposto un regolamento atto a prevenire la diffusione del contagio e tutelare i giocatori

Quanto accaduto a Genova non può essere ridimensionato ad un caso isolato, l’ulteriore scoperta di giocatori positivi fa ritenere la presenza di un cluster, un focolaio, che andrà gestito di conseguenza. Autorizzare la trasferta del Napoli avrebbe potuto significare la diffusione del contagio a macchia d’olio, mettendo in pericolo anche gli avversari.

In realtà la squadra è stata fermata a pochi minuti dalla partenza da Napoli. Il pullman azzurro era già sulla pista dell’aeroporto Torino Caselle pronto ad accogliere l’arrivo dei giocatori quando è arrivata la notizia. La decisione non è dipesa dalla società che in questo caso non potrebbe neanche essere punita con la sconfitta per 3-0 a tavolino, come qualcuno ha ipotizzato sui social.

Del resto, ecco quanto recita il regolamento della Lega Serie A.  “…fatti salvi eventuali provvedimenti delle Autorità statali o locali nonché della Federazione Italiana Giuoco Calcio…“.

La Società bianconera ha da poco fatto sapere che la prima squadra scenderà regolarmente in campo domani in attesa di giocare contro il Napoli. Si potrebbe ipotizzare una forzatura nei confronti della Lega. E’ necessario che venga presa una decisione in merito ad un caso che potrebbe non rimanere isolato a lungo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email