Partenope: il nuovo film di Paolo Sorrentino

Giovanna Di Pietro 13/04/2024
Updated 2024/04/13 at 10:49 PM
2 Minuti per la lettura

Partenope” è il nuovo film di Paolo Sorrentino. La produzione franco-italiana è stata selezionata ufficialmente per il Festival di Cannes 2024. Il regista napoletano ha diretto, prodotto e scritto il film, che apparentemente è una lettera d’amore dedicata a Napoli, la sua città natale.

Il Cast

Nelle prime immagini rilasciate dalla produzione, abbiamo un’anteprima sul cast del nuovo film di Sorrentino. Compaiono alcuni nomi a cui siamo abituati, come Silvio Orlando e Luisa Ranieri, che hanno interpretato rispettivamente il Cardinale Voiello ne “The Young Pope”, la serie girata per Sky, e la zia ne “È Stata La Mano di Dio”. Tra questi, ci sono anche star dal calibro internazionale, come Gary Oldman, che ha anche partecipato alla produzione. Tantissimi gli attori italiani, provenienti da diverse esperienze precedenti: Alfonso Santagata (da Gomorra di Garrone), Stefania Sandrelli (musa di Bernardo Bertolucci) e l’esordiente Celeste Dalla Porta. In ultimo, alcune comparse inaspettate, come Biagio Izzo e Nello Mascia.

La trama

Come annunciato, la trama del nuovo film si concentra sulla storia di un personaggio chiamato Partenope, come la creatura mitologica connessa al mito della nascita di Napoli. Girato tra l’isola di Capri e Napoli e ambientato a partire dagli anni ’50, il film parla del fascino e della violenza della città. Nella mitologia Greca, Partenope è la sirena che, non riuscendo a conquistare Ulisse con il proprio canto, si getta nel mare dalla disperazione. Il suo corpo arriva sulle sponde dove la città di Napoli sorge.

La data di uscita non è stata ancora annunciata, ma le aspettative per il decimo film di Sorrentino sono altissime. Come dichiarato dal regista a Variety: “la sua [di Partenope] lunga vita rappresenta l’intero repertorio dell’esistenza umana”. Dopo “È Stata La Mano di Dio“, racconto autobiografico dell’adolescenza di Sorrentino, il regista torna a parlare della sua città.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *