Solo 1 – 1 per il Napoli contro il Torino, una brutta partita pareggiata dagli azzurri solo durante il recupero

Contro il Torino, un Napoli scarico. Certamente pesano ogni giorno di più le assenze in attacco e  giocare ogni tre giorni sta minando la stabilità di tutte le squadre della Serie A. Ma non ci possono essere alibi, come dice Insigne “Tutti avremmo dovuto fare qualcosa in più…”. La partita difensiva dei granata, fatta di poche ripartenze e tanta densità nella propria area, ha innervosito e bloccato un Napoli già debole in attacco e confuso a centrocampo. A poco sono serviti i cambi, abbiamo rivisto in campo anche Llorente per offrire appoggio in area avversaria, ma la manovra non ha mai effettivamente impensierito il Torino.

Le nostre pagelle:

Meret 6: Incolpevole sul gol di Izzo: il rimbalzo della palla che poi si infila all’incrocio dei pali rende il tiro imparabile. Ma il reparto difensivo appare sempre un po’ insicuro col giovane portiere tra i pali.

Di Lorenzo 5: Stasera è sembrato più in partita delle ultime, ancora molti gli errori che ne pregiudicano la prestazione.

Manolas 6: Contiene Belotti e gioca una buona partita, una certezza per questa squadra.

Maksimovic 5: Si è sentita la mancanza di Koulibaly, certamente un altro livello. Spesso in difficoltà, fatica molto a stare al passo dei compagni di reparto.

Hysaj 5,5: Una prestazione onesta, senza grandi sbavature. Difende bene ma non offre apporto alla costruzione della manovra. Dal 71′ Mario Rui S.V.

Demme 6: Buona la sua prestazione fino allo scontro aereo con Belotti che lo costringe ad uscire. Dal 29′ Elmas 6: Termina il primo tempo senza entrare mai veramente in partita, nella ripresa si conferma giocatore propositivo ma i suoi tocchi incidono poco.

Bakayoko 5: Sempre molto altalenanti le sue prestazioni, stasera molto lento nella costruzione e molto confuso. Dal 71′ Fabian Ruiz 4: lento e inconcludente.

Politano 5: Non incide, poco presente nella manovra, la sua prestazione di stasera non è certamente all’altezza. Dal 63′ Lozano 6: Lui ci prova sempre, una spina ne fianco degli avversari. Il suo ingresso si nota subito anche se non riesce a lasciare il segno.

Zielinski 6: Trai i migliori del match, sempre più in forma si fa notare per i suoi dribbling a gettare terrore negli avversari. Prova anche la conclusione un paio di volte e nel finale innesca Insigne mandandolo a rete.

Insigne 6,5: Quando dice che si poteva fare di più ha ragione. Rientra dalla squalifica e si ricorda solo nel finale di avere un elevato tasso tecnico nel suo gioco.

Petagna 5: Se vuole un posto da titolare deve fare di più. Non si sfrutta la sua altezza, non è mai pericoloso in area, non viene supportato dal centrocampo ma aspetta anche tanto che la palla arrivi perfetta. Dal 71′ Llorente 5: Gioca poco, manca in campo da gennaio, neanche sfrutta l’occasione che il mister gli offre.

Gattuso 5: Il mister non sta bene e questo influisce certamente sul morale di una squadra stanca e decimata dalle assenze. Ma la manovra lenta e la poca cattiveria della sua squadra lasciano pensare che non ci sia stata reazione alla sconfitta contro la Lazio. E’ mancata lucidità: il Torino arroccato in difesa non ha lasciato spazi centrali e il Napoli non ha sfruttato appieno le fasce.

Print Friendly, PDF & Email