A seguito di alcuni articoli apparsi nei giorni scorsi, abbiamo avuto la possibilità di avere direttamente alcuni chiarimenti.
La società che sta curando la “questione” parco saraceno è la mirabella pinetamare srl, cioè la stessa società che è concessionaria della progettazione, costruzione e gestione del porto di Pinetamare. A seguito di ordinanza sindacale del 2015 è iniziato un iter che ha provato a risolvere una questione anche sociale e di pubblico interesse, ma in questo momento è solo la società privata che sta interfacciandosi con gli occupanti. La società, visto che trattasi comunque di una questione sociale, ha chiesto un supporto all’ufficio Affari Sociali del Comune di Castel Volturno, in modo da avere quante più informazioni e dati possibili e avere un quadro completo della situazione. Il contributo di “buona uscita” a favore degli occupanti è di 200 euro mensili per tre anni (7.200 euro una tantum). Entro tale cifra si può accettare una casa in fitto in località Pescopagano o decidere di accettare subito l’intera cifra e traslocare dove gli pare.
L’offerta di lavoro, con mansioni da definire appena saranno disponibili tutti i dati e le informazioni delle persone che si renderanno disponibili (una per ogni nucleo familiare) è immediata e non è assolutamente legata alla realizzazione del porto di Pinetamare.

di Angelo Morlando

Print Friendly, PDF & Email