Paralimpiadi, gli azzurri brillano ancora a Tokyo

117
gli-azzurri-brillano-a-Tokio
Pubblicità
Cinquantesima medaglia per l’Italia alle Olimpiadi di Tokio 2021. Gli azzurri hanno conquistato l’oro, questa volta, nel Team Relay di handbike.

Ancora oro per gli azzurri

Nello scenario del Fuji International Speedway, circuito situato alle pendici del Fuji, ad Oyama, gli azzurri Paolo Cecchetto, 54 anni di Legnano, Luca Mazzone, 50 anni di Terlizzi, e Diego Colombari, 39 anni di Cuneo, hanno staccato di 31 secondi i francesi Riadh Tarsim, Florian Jouanny e Loic Vergnaud. Medaglia di bronzo per gli statunitensi Ryan Pinney, Alicia Dana e Alfredo de los Santos, al traguardo con 39 secondi di ritardo.

L’emozione dei campioni italiani

Una conferma per Luca Mazzone, vincitore di due medaglie d’argento nel nuoto ai Giochi paralimpici di Sydney 2000 e di due ori e un argento ai Giochi paralimpici di Rio de Janeiro 2016, nonché detentore di 15 titoli mondiali. Forte la commozione di Cecchetto: Abbiamo raggiunto l’obiettivo che abbiamo sognato per cinque anni, finalmente il nostro sogno si è realizzato”, che dedica un pensiero a Zanardi, pilota in piena lotta per riprendersi dall’incidente del giugno 2020. Il paraciclista aveva già vinto l’oro a Rio 2016 nella corsa in linea e guadagnato  due titoli e una medaglia d’argento al campionato del mondo 2017.

Pubblicità

Grande soddisfazione anche per Colombari che, dopo aver conquistato il podio sul circuito dell’Estoril a Lisbona, aveva promesso di fare del suo meglio per conquistare una medaglia a Tokyo: “Ho mantenuto la promessa fatta a Leandro, 5 anni, nato dopo l’incidente in moto del 2008 che mi ha portato via la gamba. Era molto prematuro, per me e mia moglie Giulia un’altra avventura, quei mesi in ospedale accanto a mio figlio. Come rivivere il calvario dopo lo schianto a pochi metri da casa. E invece ora corro per la categoria H5 di handbike, campione italiano nella gara in linea 2021 e campione del mondo col Team Relay nella gara in Portogallo”.

L’Italia non si ferma

L’Italia ha portato a casa altri quattro argenti nel nuoto con Antonio Fantin nello stile libero di nuoto,  Simone Barlaam nei 100 metri farfalla, Stefano Raimondi nei 100 metri dorso, Arjola Trimi nei 50 stile libero, record mondiale per la sua categoria (S3). Medaglia di bronzo per Francesco Bettella nei 50 metri e per Oney Tapia nel lancio del disco. Altro argento con Vincenza Petrilli nel tiro con l’arco ricurvo femminile e Martina Caironi nel salto in lungo.

di Ilaria Ainora

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità