PalaVesuvio di Napoli: campionati Italiani Assoluti di Scherma a Squadre

186
CAMPIONATI ITALIANI DI SCHERMA A SQUADRE: CONCLUSA LA PRIMA GIORNATA DI GARE

Primo giorno all’insegna delle stelle ai Campionati Italiani Assoluti di Scherma a Squadre, al PalaVesuvio di Napoli. L’evento si terrà fino a domenica e vede in pedana alcuni tra i protagonisti della scherma italiana, anche in vista delle Olimpiadi di Tokyo, che partono il 24 luglio.

La finale femminile a squadre è andata al Centro Sportivo Carabinieri (Martina Batini, Claudia Borella, Arianna Errigo, Martina Sinigallia) sulle Fiamme Oro Roma (Vittoria Ciampalini, Martina Favaretto, Erika Cipressa, Alice Volpi), mentre al terzo posto si è piazzata Comense Scherma (Elena Varisco, Irene De Biasio, Carlotta Ferrari, Arianna Proietti), Gruppo Scherma Fiamme Gialle (Olga Rachele Calissi, Serena Rossini, Camilla Mancini, Beatrice Monaco).

Pubblicità

Nel fioretto maschile a squadre si è imposto il Centro Sportivo Carabinieri (Alessio Di Tommaso, Tommaso Martini, Andrea Cassarà, Damiano Rosatelli) sulle Fiamme Oro Roma (Filippo Macchi, Francesco Ingargiola, Edoardo Luperi, Tommaso Marini), mentre al terzo posto si è classificato il Centro Sportivo Aeronautica Militare (Andrea Baldini, Alessio Foconi, Lorenzo Nista, Alessandro Paroli).

Esulta per il trionfo con le sue compagne Arianna Errigo, argento nel fioretto individuale e oro in quello a squadre a Londra 2012, più volte medagliata a Mondiali ed Europei: “Napoli è una tappa fondamentale verso i Giochi di Tokyo, in cui non abbiamo gare, non abbiamo feedback. Non siamo ancora al top della forma, ora stare in pedana serve per mettersi alla prova in gara, dopo un lungo periodo fatto solo di allenamenti. Per me Napoli fa parte di un percorso di avvicinamento ai Giochi, in cui miro ovviamente ad arrivare più in alto di tutti, riscattando così la delusione di Rio 2016”.

Alice Volpi, oro ai Mondiali di Wuxi 2018, sconfitta con la sua squadra in finale, sottolinea l’importanza dei Campionati Italiani a Napoli: “E’ stata davvero una prova decisiva, la condizione di tutte è un’incognita, abbiamo perso ma è stata una giornata bellissima di sport, ho tirato bene e sono certa di essermi allenata al meglio anche per i Giochi di Tokyo. In generale, è bellissimo gareggiare a Napoli, città fantastica che visiterò nel weekend”.

Tra gli uomini, assoluto protagonista è stato Andrea Cassarà, medaglia di bronzo nel fioretto ai Giochi olimpici di Atene 2004, felice per il successo finale con i suoi compagni del Centro Sportivo Carabinieri: “Napoli è un ottimo segnale di ripartenza per la scherma e per lo sport italiano, veniamo da un periodo difficile in cui ci siamo tanto allenati ma con poche prove a disposizione per testare la nostra condizione. Anche per questo i Campionati Italiani a Napoli sono un grande evento per il nostro movimento”.

Soddisfatto della prima giornata dei Campionati Diego Occhiuzzi, co-organizzatore della competizione assieme a Patrizio Oliva: “E’ stato un trionfo dello sport vedere in gara alcuni tra i migliori schermidori italiani e mondiali, a poche settimane dai Giochi olimpici. Siamo felici che Napoli abbia salutato la ripartenza della scherma italiana”. “Abbiamo ricevuto complimenti da tutti per l’organizzazione dei Campionati – dice Patrizio Oliva -, è bellissimo vedere sorrisi sui volti delle persone. Stiamo vedendo all’opera alcuni dei prossimi campioni olimpici, considerando la tradizione italiana della scherma, ma soprattutto è passato il messaggio dello sport. Nonostante le difficoltà, la vita continua, ci si rialza e si combatte, sempre”.

Domani, nella seconda giornata di gare, è in programma il torneo a squadre di spada maschile, in pedana tra gli altri Paolo Pizzo, Matteo Tagliariol, Marco Fichera e Andrea Santarelli. Nel torneo femminile invece sono attese, tra le altre, Rossella Fiamingo e Mara Navarria. Domenica tocca alla sciabola maschile e femminile.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità