chatgpt e open ai

Open AI e ChatGPT: l’inizio di una nuova era

Gianrenzo Orbassano 20/01/2023
Updated 2023/01/20 at 10:37 AM
5 Minuti per la lettura

Open AI? ChatGPT? A molti di noi queste sigle potrebbero non dire nulla. Ma dietro di esse, si nasconde – non troppo velatamente – l’inizio di una nuova era. Ma cosa vogliono dire queste sigle? E soprattutto, come spiegarle per comprenderle al meglio? Da questi interrogativi, su Informare partiremo a piccoli passi per una scoperta di un mondo a molti ancora sconosciuto.

Dimentichiamoci di Siri, il futuro si chiama Open AI e ChatGPT

Big Tech e intelligenza artificiale: un nuovo mondo sta prepotentemente facendosi largo nelle nostre vite. La tecnologia sta facendo passi da gigante, tanto è vero che si sta avvicinando sempre più all’essere umano. Se ci siamo stupiti all’inizio – e oggi siamo abituati (o assuefatti) – da Siri e Alexa che eseguono i nostri comandi vocali, dobbiamo fare un passo in avanti per capire che non abbiamo ancora visto niente! Il futuro ci sta riservando qualcos’altro: un chatbot basato su intelligenza artificiale.

Non si tratta più semplicemente di interpellare un dispositivo, tipo chiedere a Siri o ad Alexa «che ore sono?» oppure «metti questa canzone X». Con ChatGPT, il “gioco” sta nell’interpretazione e nella manipolazione di un testo. Si tratta di un nuovo strumento di OpenAI che mira a rendere l’interazione con i sistemi di intelligenza artificiale più naturale e intuitiva. Più umana, appunto. Questo vi potrà sconvolgere. D’altra parte, potremmo gridare al miracolo di questa ennesima rivoluzione industriale.

Ma cosa diamine sono OpenAi e ChatGPT?

ChatGPT è uno strumento firmato OpenAI. Di cosa si occupa? Open AI è un’azienda creata da Elon Muskgià, proprio lui – per realizzare tecnologie per l’intelligenza artificiale. L’azienda è nata con l’intento di utilizzare l’intelligenza artificiale per analizzare e comprendere il testo scritto dagli umani. Immettendo di volta in volta informazioni, la machine learningimpara” sempre qualcosa di nuovo. In questo modo è possibile dare in pasto milioni di pagine di testo a OpenAI che le elabora, le comprende e le può addirittura rielaborare. In sintesi, si può istruire Open AI su un determinato argomento. Tipo, le olive. Okay, noi gli facciamo leggere un bel po’ di materiale sull’argomento “olive” e poi gli chiediamo di rispondere a delle domande sulle olive o di realizzare un testo originale su quell’argomento.

Giustamente, lo strumento di Open AI, ChatGPT, sta facendo molto discutere. ChatGPT è stata creata per aiutare gli utenti a interagire in modo più semplice e fluido con GPT-3, il terzo modello di Generative Pre-Training (GPT) di OpenAI rilasciato nel 2020. Si tratta di un modello di linguaggio basato su trasformatori che utilizza il deep learning per produrre testi simili a quelli umani e gestire diverse attività come la risposta a domande e la traduzione automatica. Pensate che Microsoft, multinazionale fondata da Bill Gates, ha intenzione di investire 10 miliardi di dollari in ChatGPT

Come funziona ChatGPT?

Per capire come funziona Chat GPT, è utile comprendere la tecnologia alla base dell’elaborazione del linguaggio naturale. Il Natural Language Processing (NLP) è una branca dell’intelligenza artificiale che si concentra sull’interazione tra computer e linguaggio umano, in particolare sul come programmare i computer per elaborare e analizzare le lingue naturali.

La tecnologia NLP consente alla Chat GPT di comprendere i modelli e le sfumature del linguaggio umano, che è essenziale per generare risposte pertinenti e coerenti. Ciò è possibile grazie all’uso di algoritmi di machine learning che vengono addestrati su una grande quantità di dati di testo.

Rimanete aggiornati sull’argomento con Informare

Se vi dicessimo tutte le possibili applicazioni della ChatGPT, c’è il rischio probabile di rimanere almeno sorpresi o, di più, esterrefatti. Sulle sue funzioni, però, dedicheremo un articolo a parte. Quindi, continuate a seguire su Informare questa piccola inchiesta su Open Ai e ChatGPT.

Conosceremo un mondo nuovo, a tratti poco comprensibile per chi non è del settore, ma che cercheremo di offrirvi dando la giusta attenzione all’argomento e coinvolgendo personalità molto vicine all’argomento. Anche perché ci sembra giusto conoscere cosa sta accadendo in questo particolare settore, conoscerne le opportunità e i rischi che esso comporta.

TAGGED: ,
Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *