Ocean Viking, De Luca blocca lo sbarco dei migranti a Salerno: “Evidente l’esistenza di un focolaio Covid”

44
ocean-viking-de-luca-blocca-lo-sbarco-dei-migranti-a-salerno-evidente-lesistenza-di-un-focolaio-covid
Pubblicità

Dopo aver accertato la presenza di un numero elevato di persone positive al Covid in seguito ad alcuni sbarchi di migranti, il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha deciso di bloccare gli arrivi nel porto di Salerno. L’ultimo caso ha riguardato 387 migranti sulla nave Ocean Viking. De Luca ha dichiarato che «si ritiene indispensabile, con la sola eccezione dei minori non accompagnati, lo stato di quarantena a bordo per tutti gli occupanti della nave, in attesa della verifica della situazione sanitaria da parte delle autorità competenti della sanità marittima. È evidente l’esistenza di un focolaio Covid ed è necessario impedirne l’espansione».

De Luca frena gli sbarchi: il caso di Ocean Viking

Nei giorni scorsi la nave di Ocean Viking ha salvato 387 migranti nel Mediterraneo, attraccando al porto di Salerno. Gran parte dei minori, su un totale di 149, non erano accompagnati e dunque hanno avuto la possibilità di mettere piede sulla costa salernitana e di accedere in diversi centri di accoglienza in provincia di Salerno. Presenti anche 209 uomini e 29 donne.

Pubblicità

La nota del Comune di Salerno

Il Comune di Salerno ha diffuso una nota che ha voluto fare chiarezza sulle operazioni logistiche inerenti l’arrivo sulla costa della nave della Ong. “Il Comune di Salerno è impegnato a garantire il supporto logistico a tutta l’operazione coordinata dal Ministero degli Interni ed allo stesso tempo a vigilare su ogni problematica inerente la sicurezza e la salute tanto dei migranti quanto della popolazione. Si concorda pertanto con l’indicazione della Regione Campania di stabilire una quarantena precauzionale a bordo, eccezion fatta per i minori, per i migranti essendo stati già accertati diversi casi di Covid”.

Pubblicità