Novembre 2019, il più caldo di sempre

17

Questo autunno è stato uno dei più caldi degli ultimi anni, paragonabile per le alte temperature solo a quello degli anni 2006, 2015 e 2018.

Novembre è il sesto mese consecutivo che vede temperature da record, classificandosi come il più caldo mai registrato a livello mondiale.

Sono questi i dati raccolti dal Copernicus Climate Change Service dell’Unione Europea, che segnala la sempre più evidente e allarmante tendenza globale verso il riscaldamento a lungo termine.
Il mese di novembre ha infatti raggiunto una temperatura globale di 0,64 grandi centigradi al di sopra della media, pari solamente a quella registrata nel 2016.

Per quanto riguarda invece l’Europa il mese scorso è stato rilevato come il terzo più caldo di sempre, con 1,5 gradi sopra la media. A battere questo record soltanto i dati del 2009 e del 2015, con rispettivamente +2,2 e +2,3 gradi.

Temperature sempre più alte anche nell’emisfero settentrionale per quanto riguarda gran parte dell’Artico, il Canada e gli Stati Uniti occidentali, molti Stati del Nord Africa, l’Asia meridionale e orientale e persino l’altopiano del Tibet.

A riprendere questi dati è anche Greta Thunberg che in un tweet sottolinea la rilevanza di queste rilevazioni, che denunciano una mancata inversione di tendenza. In questi giorni l’attivista è stata chiamata a Madrid per partecipare alla Cop25, la conferenza mondiale sul clima convocata dall’Onu dove questi ed altri dati vengono ora analizzati.

Da questo forum si attendono ora provvedimenti stringenti sebbene, nonostante la partecipazione di Greta, non sia riposta in esso la fiducia degli attivisti contro i cambiamenti climatici, che temono questo sia solo l’ennesimo di tanti incontri che non hanno portato a nessun risultato concreto.

 

di Marianna Donadio

Print Friendly, PDF & Email