Informareonline-Restiamo

“Non restiamo a guardare”: venerdì 5 marzo l’assemblea pubblica a Napoli

Redazione Informare 05/03/2021
Updated 2021/03/05 at 10:25 AM
2 Minuti per la lettura

Con l’appello pubblico “Napoli 2021: non restiamo a guardare“, Potere al Popolo Napoli ha convocato per Venerdì 5 marzo, ore 18:00 nella Galleria Principe di Napoli, un’assemblea pubblica aperta a tutte le forze sociali e politiche che vogliono costruire “un progetto alternativo alle forze che sostengono l’accozzaglia del governo Draghi e ai poteri malati che da anni mangiano pezzi della nostra città”:

Indice
“Napoli è una città che sta soffrendo e ai problemi storici si è sommata la pandemia. Fino ad ora si è parlato solamente di nomi e inciuci più improbabili delle stagioni di Beautiful. Alla nostra città serve chiarezza: qual è il progetto, chi sono gli amici, chi sono i nemici? Noi vogliamo dire una cosa semplice: apriamo le finestre, incontriamoci, costruiamo un progetto alternativo alle forze che sostengono l’accozzaglia del governo Draghi e ai poteri malati che da anni mangiano pezzi della nostra città: partiamo dai bisogni reali dei nostri cittadini e da chi in questi anni ha costruito risposte concrete.” Così Giuliano Granato, coordinatore nazionale di Potere al Popolo e candidato presidente alle elezioni regionali in Campania del 2020.“Il nostro appello si rivolge a chi vuole combattere le disuguaglianze e i privilegi: in questa città le possibilità di vita cambiano radicalmente in base a dove si nasce, se si abita in un basso senza vedere nemmeno la luce o in un attico a Posillipo. Noi ci rivolgiamo a chi ogni giorno, come noi, si impegna sui territori per stare vicino a chi è in difficoltà, a chi è riuscito a costruire aspetti positivi nell’esperienza amministrativa di Dema, a chi ha sostenuto il M5S per ottenere un riscatto contro il malaffare, ma ne è rimasto profondamente deluso. Il problema non è mai semplicemente chi mettere al volante, il problema è qual è la macchina e in che direzione ci porta. Dobbiamo cambiare macchina, dobbiamo cambiare rotta, dobbiamo cambiare marcia. Noi ci siamo”
“Napoli è una città che sta soffrendo e ai problemi storici si è sommata la pandemia. Fino ad ora si è parlato solamente di nomi e inciuci più improbabili delle stagioni di Beautiful. Alla nostra città serve chiarezza: qual è il progetto, chi sono gli amici, chi sono i nemici? Noi vogliamo dire una cosa semplice: apriamo le finestre, incontriamoci, costruiamo un progetto alternativo alle forze che sostengono l’accozzaglia del governo Draghi e ai poteri malati che da anni mangiano pezzi della nostra città: partiamo dai bisogni reali dei nostri cittadini e da chi in questi anni ha costruito risposte concrete.” Così Giuliano Granato, coordinatore nazionale di Potere al Popolo e candidato presidente alle elezioni regionali in Campania del 2020.
“Il nostro appello si rivolge a chi vuole combattere le disuguaglianze e i privilegi: in questa città le possibilità di vita cambiano radicalmente in base a dove si nasce, se si abita in un basso senza vedere nemmeno la luce o in un attico a Posillipo. Noi ci rivolgiamo a chi ogni giorno, come noi, si impegna sui territori per stare vicino a chi è in difficoltà, a chi è riuscito a costruire aspetti positivi nell’esperienza amministrativa di Dema, a chi ha sostenuto il M5S per ottenere un riscatto contro il malaffare, ma ne è rimasto profondamente deluso. Il problema non è mai semplicemente chi mettere al volante, il problema è qual è la macchina e in che direzione ci porta. Dobbiamo cambiare macchina, dobbiamo cambiare rotta, dobbiamo cambiare marcia. Noi ci siamo”

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *