Concerto dell'Immacolata

“Noi per Napoli”: Concerto dell’Immacolata tra cultura, arte e solidarietà

Redazione Informare 10/12/2022
Updated 2022/12/10 at 8:20 PM
2 Minuti per la lettura

Il Concerto dell’Immacolata, arrivato alla sua settima edizione, è un progetto nato dall’idea e dalla direzione artistica del soprano Olga De Maio e dal tenore Luca Lupoli rappresentanti dell’Associazione Culturale “Noi per Napoli”.

Anche quest’anno l’8 dicembre, promosso presso il complesso monumentale di Sant’Anna dei Lombardi in via Monteoliveto a Napoli, il concerto ha rappresentato un connubio tra arte cultura e solidarietà con la finalità benefica per le mense dei senzatetto di Napoli che gode del riconoscimento dei Patrocini della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, dell’Assessorato alla cultura del Comune di Napoli e della Curia Arcivescovile di Napoli.

Concerto dell’Immacolata: un repertorio immortale

Il tradizionale concerto dell’Immacolata che ha stupito ed estasiato i numerosi spettatori presenti con il suo repertorio dedicato alle più belle Ave Maria Gounod, Schubert, Mascagni, Gomez e con immortali melodie della tradizione natalizia come Cantique De Noel , Astro del Ciel, Toccata e fuga in re min di Bach per organo solo; melodie senza tempo che hanno saputo toccare il cuore emozionando gli spettatori grazie anche al suono del maestoso antico e spettacolare Organo del complesso di Sant Anna dei Lombardi.

Gli artisti del concerto

A celebrare con il canto, la musica e la narrazione la figura della Vergine Maria nella sua tenera concreta maternità umana e divina sono state le strepitose e melodiose voci di artisti: del Soprano Olga De Maio, del tenore Luca Lupoli, del tenore Lucio Lupoli, artisti lirici partenopei di fama internazionale e strumentisti di eccellente bravura quali Nataliya Apolenskaja all’organo, Gianluca Rovinello arpa, Francesco Schiattarella pianoforte, Raffaele Sorrentino violoncello, Emanuele Puxeddu oboe, Michele Gaudino violino, con la dettagliata presentazione e narrazione del Professore Claudio Canzanella, storico e studioso di tradizioni popolari partenopee.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *