Napoli, Nino D’Angelo presenta “L’ultimo scugnizzo” e il progetto “Forcella strit”

Nino D'Angelo - Scugnizzo

Quando si sente parlare di Nino D’Angelo, viene spontaneo associare questo grande artista alla città di Napoli. Alla Partenope vera; quella fatta di persone oneste e lavoratrici, che ogni giorno si danno da fare affrontando con ironia i problemi quotidiani. Dopo aver assunto l’incarico di direttore artistico del Teatro Trianon Viviani, Nino D’Angelo ha continuato a fare ciò che ha sempre fatto: contribuire con innumerevoli iniziative a riscattare la sua Napoli, nel tentativo di far emergere il vero volto di questa incantevole città. Non è un caso se il Teatro che ha scelto di dirigere sorga a pochi passi dal quartiere Forcella, tristemente noto per gli episodi che tutti conosciamo. Ma in quel quartiere, e negli altri, vivono anche persone perbene e tanti bravi ragazzi, che a Napoli sono chiamati familiarmente “scugnizzi”. Sono proprio loro i protagonisti  della commedia di Natale del Teatro del popolo, dal titolo L’ultimo scugnizzo di Raffaele Viviani, che Nino D’Angelo presenterà domani, mercoledì 20 dicembre, alle ore 12:00, nel corso di una conferenza stampa destinata agli organi di informazione. La commedia lo vede protagonista per l’ultima volta dopo dieci anni dall’ultimo allestimento. Prodotta da Immaginando e Pragma, è sostenuta dalla fondazione Campania dei Festival. Domani sarà presente anche la compagnia, capitanata dal regista Bruno Garofalo.

Nel corso della conferenza stampa, introdotta dal presidente del teatro Giovanni Pinto, interverrà, tra gli altri, il regista Abel Ferrara, che, nell’occasione, anticiperà la presentazione di Forcella strit, lo spettacolo del progetto Remiam – Databenc che dirigerà al Trianon Viviani e che nasce da un’idea di Nino D’Angelo, nel solco dell’indirizzo dell’ente di santa Lucia della promozione e valorizzazione della canzone napoletana e del territorio, a partire da Forcella e dal centro antico, patrimonio dell’Unesco. Il progetto, promosso da Scabec – la società in house della Regione Campania per la valorizzazione e promozione dei beni culturali regionali – è realizzato da Databenc, il distretto ad alta tecnologia per i beni culturali.

All’incontro sono stati invitati a intervenire Rosanna Romano, direttore generale per le Politiche culturali e il Turismo della Regione. Ed inoltre, Luigi Grispello, presidente della fondazione Campania dei Festival; Antonio Bottiglieri, presidente di Scabec, e Angelo Chianese, presidente di Databenc.

L’ultimo scugnizzo debutterà lunedì 25 dicembre, alle ore 21:00.

di Teresa Lanna

About Teresa Lanna

Laureata in "Lingue e Letterature Straniere" nel 2004, nel 2010 ha conseguito la Laurea Magistrale in "Arte Teatro e Cinema" presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Tra le sue più grandi passioni, l'Arte, la Fotografia, il Cinema, la Letteratura, la Musica e la Poesia. Grande sostenitrice dell'Art.3 della Costituzione Italiana, è da sempre allergica ad ogni tipo di ingiustizia sociale. In vetta alla classifica delle città che ama di più ci sono Napoli e Firenze.