Proprio ieri il porticciolo di Mergellina a Napoli, è stato invaso da una sostanza chimica che ha reso l’acqua di mare di colore bianco. Subito le forze dell’ordine si sono attivate per chiarire l’accaduto. I primi a segnalare la situazione sono stati proprio gli abitanti della zona. Sono intervenuti la Guardia di Finanza, gli esperti dell’Apac, i vigili del Fuoco e la Polizia Municipale per ispezionare e capire che tipo di sostanza chimica si trattasse datosi che molti pesci senza vita sono risaliti a galla. Dopo ore di indagini, la polizia ha annunciato il presunto responsabile del disastro: si tratterebbe di un espurgatore di Caivano, il quale, durante un espurgo delle fogne nei pressi di Viale Gramsci, avrebbe sversato inspiegabilmente questa sostanza chimica lattiginosa, forse vernice, in un pozzetto che poi di li conduceva allo scarico in mare. Il capo della polizia ha fatto sapere che erano presenti le telecamere e che continueranno le indagini per avere un quadro preciso della situazione. Intanto l’espurgatore di Caivano è in stato di fermo e il macchinario sotto sequestro.

informareonline-napoli-sversamento-chimico