Napoli, al via la prima edizione del Salone del Libro e dell’Editoria

Napoli città libro

Sarà la città di Napoli ad ospitare la prima edizione del Salone del Libro e dell’Editoria “Napoli città libro. Leggere una storia nuova”. La manifestazione, che avrà luogo presso il Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, si svolgerà dal 24 al 27 maggio, coinvolgendo gli appassionati di letteratura del Mezzogiorno e non solo. Ricco il programma dell’evento, che vedrà la presenza di personaggi di spessore nazionale e internazionale del mondo dell’editoria. Centodieci gli stand previsti con editori provenienti da tutta Italia; trecento gli eventi che porranno il libro e la lettura al centro dell’attenzione di addetti ai lavori e appassionati. L’iniziativa, diretta  da Francesco Durante, è promossa dal comitato Liber@rte, di cui fanno parte gli editori Diego Guida, Alessandro Polidoro e Rosario Bianco.
Questi alcuni degli autori italiani ospiti del Salone: Franco Arminio, Alessandro Barbano, Marco Boato, Fortunato Cerlino, Claudio Cerasa, Cristina Comencini, Nando Dalla Chiesa, Enrico Deaglio, Giancarlo De Cataldo, Maurizio de Giovanni e Diego De Silva.
Non mancheranno autori internazionali, per omaggiare il tema scelto per questa I edizione del Salone: “Back home”, cioè il ritorno a Napoli di energie culturali ed editoriali da tutto il mondo.

Queste alcune delle case editrici presenti all’evento, oltre a partner come L’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, La Fondazione Premio Napoli e tante altre:

Casa Editrice Kimerik, La Mongolfiera Editrice, La Vita Felice, Le Parche Edizioni, Lorusso Editore, LUISS University Press, Marlin editore, Marotta&Cafiero editori, Edizioni Mesogea Culture Mediterranee, Milena Edizioni Mimesis Edizioni, Naus Editoria, nottetempo, Odoya Edizioni, Oèdipus Edizioni Oikos Edizioni

Gestire Paolo Loffredo Iniziative Editoriali Srl, Università telematica Pegaso, Pidgin Edizioni, Quodlibet, Radici Future, Rogiosi Editore, Rubbettino Editore Sagoma Editore Salerno Editrice, MReditori di Giovanna Ragusa, Bibliopolis.

Il Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore è stato scelto per la sua storia plurisecolare e per l’enorme estensione della superficie.
È proprio lì, in quel magnifico luogo denominato “Città nella città”, che sarà ambientata una storia infinita: quella della passione di un popolo per la letteratura e per le lettura che aspettava solo una scintilla potente come questa per poter riesplodere in tutta la sua forza.

 

Il programma completo è consultabile al seguente link.

di Teresa Lanna

About Teresa Lanna

Laureata in "Lingue e Letterature Straniere" nel 2004, nel 2010 ha conseguito la Laurea Magistrale in "Arte Teatro e Cinema" presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Tra le sue più grandi passioni, l'Arte, la Fotografia, il Cinema, la Letteratura, la Musica e la Poesia. Grande sostenitrice dell'Art.3 della Costituzione Italiana, è da sempre allergica ad ogni tipo di ingiustizia sociale. In vetta alla classifica delle città che ama di più ci sono Napoli e Firenze.