Napoli Pizza Village, sapori e cultura

59
informareonline-napoli-pizza-village

Fa il suo ingresso, per la IX edizione, l’evento che promuove la regina incontrastata delle nostre tavole, sua maestà, la pizza. Organizzato da Alessandro Marinacci e Claudio Sebillo, il “Napoli Pizza Village” mette in bella vista la tradizione culinaria partenopea.

Quale idea migliore se non quella di posizionare questa particolare kermesse sul Lungomare Caracciolo, uno degli scenari più suggestivi al mondo. Dal 13 al 22 settembre, dalle 18 alla mezzanotte, sarà possibile entrare gratuitamente all’evento “Napoli Pizza Village” , e ammirare una cordata di ben 50 pizzerie con i loro rispettivi “pizzaiuoli”, ognuno nel proprio stend, pronti a dar vita e a soddisfare le più particolari richieste. Si potrà gustare una buona pizza acquistando un ticket in cui saranno inclusi anche il dolce e il caffè.

Il “food village” non sarà però, solamente “food”.

Laboratori per bambini, un palco che ospiterà molti tra i nomi più rinomati della musica italiana come Arisa, Edoardo Bennato, Gragnaniello, Rocco Hunt e Clementino. Dal 16 al 18 settembre avrà luogo il tanto atteso “Campionato Mondiale della Pizzaiuolo” al quale parteciperanno più di 600 pizzaioli provenienti da tutto il mondo, che si sfideranno per accaparrarsi l’ambito “Trofeo Caputo”, quest’ultimo fu vinto nel 2018 da Antonio Mezzero, trentasei anni, d’origine casertana. Inoltre, “Napoli Pizza Village” disporrà della fedele collaborazione di Radio RTL 102.5, per entrare nel cuore anche di chi non potrà esserci fisicamente.

Ciliegina sulla torta, per raggiungere il luogo dell’evento, l’ANM metterà a disposizione un servizio navetta, che partirà dal parcheggio Brin fino ad arrivare a Piazza Vittoria, con tariffa parcheggio inclusa.

Un evento che offre ogni anno, a Napoli, più di 1500 posti di lavoro, che si svolgerà anche nel mese di ottobre nel quartiere “Bronx”, della grande mela. Parliamo quindi di un progetto che vuole essere internazionale e che intende promuovere la cultura culinaria partenopea anche all’estero.

Napoli è anche questo, è la voglia di riscatto che sente ogni giorno la popolazione nei confronti della loro terra spesso insultata, è gustarsi un buon pranzo, una buona pizza godendo di un panorama mozzafiato, è sede di iniziative come queste che portano in alto il nome della città. Napoli è una miscela di colori, sapori e odori, è luogo di incontro di culture, di etnie diverse, che nell’abbraccio del Vesuvio, si sentono a casa.

 

 Di Clara Gesmundo    

Print Friendly, PDF & Email