Il Napoli riprende la sua corsa e batte il Parma 2 a 0, ancora confusione in campo ma segnali di ripresa per gli azzurri

Vince il Napoli che batte 2 a 0 il Parma, non è stata una partita semplice per gli azzurri ma certamente una prova di maturità nell’accettare anche la sofferenza in campo. Era fondamentale portare a casa una vittoria oggi, il presidente De Laurentiis ha chiesto un ritiro pre-partita di una giornata per compattare lo spogliatoio e a quanto pare distendere gli animi con il mister.

I giocatori hanno abbracciato Rino Gattuso alla fine della partita, il mister non si è risparmiato neanche oggi in campo e in un periodo in cui non ci sono tifosi allo stadio le sue urla si possono sentire molto forte. Ma ha anche cambiato la sua posizione nei confronti del modulo in campo, probabilmente. Il Napoli è sceso in campo con un 4-3-3 che ha permesso alla squadra di partire bassa ma muoversi in modo compatto a centrocampo. Nel secondo tempo, la mossa anomale è stata l’inserimento di un quarto difensore a proteggere la difesa con una linea alta di centrocampo a quattro.

Le nostre pagelle

Ospina 6 – Spettatore non pagante, il Parma mai realmente pericoloso. Buona la gestione del reparto difensivo e i suoi lanci lunghi per Insigne.

Di Lorenzo 6,5 – Più che sufficiente la sua prova. Buone le sovrapposizioni con Lozano, peccato che i suoi cross migliori si infrangano sempre sulla difesa parmense.

Manolas 6 – Una buona prestazione la sua. In coppia con Koulibaly mantiene saldo il reparto.

Koulibaly 6,5 –  Praticamente non si lascia mai sorprendere e rende vani tutti i tentativi del Parma.

Mario Rui 6 – Generosa la prestazione del terzino che oggi si trova Gervinho di fronte.  Dal minuto 77 Hysaj s.v.

Demme 6 – Buon primo tempo il suo: grande grinta, buona fase difensiva e efficace il suo contributo alla manovra. Nel secondo tempo accusa la stanchezza.

Elmas 7 – L’assenza di Fabian gli sta dando minutaggio e sicurezza, ancora non ha una chiara idea di cosa fare ma il suo talento grazzo è innegabile. Al 31° sblocca la partita con un gol capolavoro per come si è destreggiato. Ci riprova nel secondo tempo ma viene rimpallato. Dal minuto 77 Maksimovic s.v.

Zielinski 6 – Squadre a specchio e pochi spazi, non la situazione ottimale per il suo gioco.  Dialoga bene con i compagni ma non incide particolarmente. Dal minuto 70 Bakayoko 6 –Entra come appoggio alla difesa e nella linea a 4 ci riesce bene. Un’incertezza al 75° rischia con un errore non sfruttato dal Parma.

Insigne 6,5 – Proprio non vuole entrare il gol numero 100! Ci ha provato in ogni modo oggi, alla fine anche il palo gliel’ha negato. Prestazione generosa quella del capitano, con le sue incursioni centrali e i suoi appoggi.

Petagna 6 – Prestazione generosa nei confronti della squadra, ma quando di fatto si è l’unico attaccante della squadra magari occorre fare qualcosa di più in area. Dal minuto 63 Politano 6,5 – Entra con la partita in bilico, il Parma cercava in ogni modo il pareggio. Si conferma giocatore dal forte impatto quando entra in corsa: segna al minuto 82 e chiude di fatto la partita.

Lozano 6,5 – Non importa in quale posizione sia: il messicano è diventato un incubo per le difese. Si scambia spesso con Petagna, peccato che i lanci non trovino sempre compagni in area.

Gattuso 6 – Il mister asseconda forse l’inclinazione dei suoi giocatori, li schiera compatti con un modulo diverso dal solito. A metà secondo tempo la squadra si perde in manovre confuse e tanti errori e lui ulteriormente li stringe dietro. Oggi è stato davvero al fianco dei suoi giocatori e l’hanno percepito.

 

Print Friendly, PDF & Email