movida napoli

Napoli: operazione anti-caos per l’aperitivo nelle zone della movida

Redazione Informare 24/12/2022
Updated 2022/12/24 at 11:53 AM
2 Minuti per la lettura

Scatta l’operazione anti-caos a Napoli durante i giorni delle festività natalizie. Soprattutto nella giornata della Vigilia di Natale, è attesa la stretta sugli aperitivi di Natale a Napoli. 

L’accesso a determinate zone della movida napoletana, potrà dunque essere temporaneamente interdetto. Questo, se l’afflusso di persone risulti insostenibile o tale da mettere a rischio la sicurezza e l’incolumità pubblica.

Il piano anti-caos per la movida natalizia

La realizzazione del piano anti-caos, è stato organizzato in occasione della riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica. La riunione è stata presieduta dal prefetto di Napoli Claudio Palomba. Presenti anche l’assessore alla legalità del Comune di Napoli, Antonio De Iesu, il comandante dell Polizia Metropolitana, Lucia Rea, e il colonnello dei carabinieri Christian Angelillo. La stretta sulla movida napoletana è destinata a disciplinare i fenomeni di assembramento, intensificando i controlli nelle aree a maggiore concentrazione di pedoni.

Il Comune di Napoli emanerà una apposita ordinanza individuando le aree interessate da situazioni di potenziale assembramento, ad esempio la zona di Chiaia. L’accesso da parte di ulteriori cittadini potrà essere scaglionato o temporaneamente interdetto in caso di necessità ai fini di tutela della pubblica incolumità.

Aperitivo a numero chiuso

Una situazione che ha già fatto parlare di “aperitivo a numero chiuso”, ma che ha già visto esempi simili in altre città. Ricordiamo l’esempio salernitano, durante l’inaugurazione delle luci d’artista a Salerno. In quel contesto, infatti, l’accesso nei vicoli e nelle stradine del centro salernitano, sono state organizzate per evitare assembramenti nei luoghi nevralgici della città.

Sarà inoltre previsto – per i locali pubblici ubicati nelle zone della movida – il divieto della vendita da asporto e di somministrazione in contenitori di vetro e lattine, con esclusione dei servizi ai tavoli. E’ stata infine concordata l’intensificazione di servizi di controllo nella zona di San Rocco, Frullone e via Emilio Scaglione, nonché dei quartieri Spagnoli, per la prevenzione ed il contrasto di eventi criminosi.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *