Quando hai carattere, maturità, esperienza e consapevolezza non hai motivo di temere qualcuno, che sia in Italia o in Europa, che si chiami Nizza, Juventus o Barcellona. I limiti più grandi, il nemico più ostico lo devi trovare dentro di te e scavalcarlo col duro lavoro che ti permette di crescere e diventare grande. Questo Napoli ha ormai un imprinting, una carta d’identità con segni particolari ben definiti che la rendono una realtà da temere ed evitare. Il coraggio e soprattutto la mentalità della squadra, oltre che i suoi tratti puramente tecnici e tattici, sono il presupposto per definirsi all’altezza di chi il Napoli ha guardato sempre con la testa all’insù.

 

Nizza-Napoli turno di playoff Uefa Champions League
Nizza-Napoli turno di playoff Uefa Champions League

 

Alzi il dito chi non si “arricrea” guardando questo Napoli, a tratti un vero e proprio olio su tela. Certo, l’avversario di questi preliminari di Champions è stato meno preoccupante di quanto discusso dopo il sorteggio di Nyon ma l’intensità di gioco e la netta superiorità palesata rinforzano le consapevolezze della squadra, in grado di offrire una lezione di calcio in 180 minuti, con 4 gol all’attivo e una quantità impressionante di palle gol create.

Il Napoli è meritatamente ai gironi di Champions e non temerà nessuno. Deve continuare a lavorare sodo e a testa bassa. Intanto godiamoci il sorteggio di Nyon per cui i napoletani non hanno presentimenti.

di Fabio Corsaro