Napoli: le spiagge libere ora sono ad accesso limitato

69
informareonline napoli spiagge libere vacanze estive
Pubblicità

Negli ultimi giorni sono stati imposti dei limiti all’accesso nelle spiagge libere di Napoli. Attraverso questa stretta, l’amministrazione comunale ritiene di poter abbattere gli episodi di aggressione e gli assembramenti, che più volte si sono ripetuti nel corso delle ultime settimane. Inoltre, tra le spiagge coinvolte vi sono anche gli arenili di Posillipo.

Il provvedimento

Paolo Mancuso, assessore all’ambiente e al mare del Comune di Napoli, ha spiegato come questo provvedimento garantisce un “accesso libero e sicuro“. La decisione è stata presa in accordo con i gestori dei lidi e con l’autorità portuale, in modo tale da “mantenere in condizioni di sicurezza la fruizione di questi piccoli tratti di spiaggia“.
Inoltre, i bagnini preposti saranno in grado di svolgere con maggior facilità il proprio compito di monitoraggio.

Pubblicità

Nella nota comunale si legge che, in seguito agli episodi di violenza delle ultime settimane, vi è “la necessità di maggiori controlli nell’interesse collettivo“. La delibera prevede anche il tracciamento numerico dei bagnanti che accedono ai due tratti di spiaggia pubblica compresi tra palazzo Donn’Anna e i seguenti lidi:

  • Bagno Sirena: massimo 400 persone.
  • Bagno Ideal: massimo 12 persone.
  • Bagno Elena: massimo 12 persone.
Pubblicità