Napoli, intervento al cuore riuscito per la piccola Nza

Patience Montefusco 15/02/2022
Updated 2022/02/15 at 5:32 PM
3 Minuti per la lettura

Maurizio di Mauro, direttore dell’azienda ospedaliera dei Colli, ha comunicato che il delicato intervento al cuore della piccola Nza è riuscito.

La storia di questa bambina non è diversa da tante altre che, in questi ultimi mesi, hanno interessato il nostro Paese. Nza, bimba curda di soli 9 mesi, è affetta da una grave patologia cardiaca. È arrivata a Napoli la sera dell’11 febbraio scorso e sarà curata gratuitamente all’ospedale Monaldi. La patologia cardiaca di cui soffre ha richiesto un intervento urgente e molto delicato durato oltre quattro ore.

Valeria Ciarambino, vicepresidente del Consiglio Regionale della Campania, ha preso a cuore tutta la vicenda: “Nell’impossibilità di curare la piccola nel proprio paese i genitori hanno provato a fuggire altrove, ma sono rimasti bloccati in Bielorussia. Facendo rete tra associazioni, Chiesa e istituzioni, abbiamo compiuto un piccolo miracolo e donato la speranza di un futuro alla piccola Nza”.

L’esponente del Movimento 5 stelle ha raccontato, poi, come sia nato tutto: “Della sua storia sono venuta a conoscenza grazie a Francesco Perna, un amico speciale che lavora come volontario per l’associazione Stay Human e che da anni ha scelto di dedicare la sua vita ai più bisognosi. Come lui anche Silvia Cavazzini di Gandhi Charity. Ho messo a disposizione i miei rapporti istituzionali, contattando l’assessore regionale Morcone e chiedendo che la Regione Campania potesse farsi carico delle cure mediche e dell’accoglienza di Nza e della sua famiglia. Ho informato pure il vescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, che subito si è attivato per trovare una sistemazione. Con grande gioia ho appreso che ieri è stata firmata la delibera regionale che regalerà alla piccola un futuro nuovo, e che il Ministero degli Affari esteri ha concesso il visto in tempi record”.

Una vicenda che ha visto il coinvolgimento di diverse istituzioni che ha tenuto a ringraziare: “Voglio ringraziare, di cuore, l’assessore Mario Morcone e il presidente Vincenzo De Luca per aver offerto a Nza l’opportunità di avere salva la vita. Un grazie anche tutti coloro, come Francesco e Silvia, che si spendono per gli ultimi. Storie come questa dimostrano che in Campania sappiamo essere una grande comunità”.

Anche il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, si è espresso in merito: “Siamo orgogliosi di questa scelta che condividiamo pienamente. Ogni bambino del mondo va curato e salvato. Questa è la vera umanità”.

La notizia dell’intervento al cuore riuscito riempie tutti di gioia. Ancora una volta l’Italia e Napoli sono protagonisti di una bellissima storia di solidarietà. Forze sociali e politiche hanno trovato l’intesa giusta, mobilitandosi per una causa bellissima. Il nostro Paese scrive un’altra pagina di speranza, di generosità e di umanità.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *