La prima partita casalinga per gli azzurri, Napoli – Genoa, si preannuncia una vera odissea tra tamponi positivi ed allerta meteo

Non sembra nata sotto una stella favorevole la prima partita casalinga del Napoli contro il Genoa. Incertezza già dalla giornata di sabato per la positività di Matteo Perin al tampone di controllo. In attesa delle conferme del secondo giro di tamponi per il resto della squadra, è stato deciso di spostare l’orario del match dalle 15 alle 18. Per permettere alla squadra ligure di partire con l’assoluta certezza di giocare, anche dopo aver ricevuto la certezza dell’ulteriore positività di Lasse Shone, e rispettare tutte le procedure di sicurezza.

La scelta più sicura secondo il Patron azzurro, Aurelio De Laurentiis, alla luce della gravità della situazione

Tutti negativi i tamponi dei giocatori del Napoli, i 21 convocati di Mister Gattuso: Ospina, Meret, Contini, Di Lorenzo, Ghoulam, Hysaj, Koulibaly, Luperto, Maksimovic, Manolas, Rrahmani, Mario Rui, Demme, Elmas, Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski, Insigne, Lozano, Mertens, Osimhen, Petagna, Politano.

Le possibili formazioni darebbero Osimhen schierato in campo dal primo minuto con Mertens e Insigne, ma ancora non ci sono certezze. Da capire anche quale sarà il modulo con cui sceglierà di giocare il mister: si ipotizza il 4-2-3-1 con Osimhen avanti da solo. Spicca l’assenza di Milik che sempre più sembra fuori dal progetto ed in attesa di partire.

Anche il maltempo contribuisce oggi a rendere incerta la situazione

E’ stata dichiarata l’allerta arancione in Campania in particolare su Napoli,. Al momento si sta vivendo anche una difficile situazione di traffico e viabilità data la chiusura di un tunnel che attraversa la città. Secondo il telecronisti di Sky Sport, il picco di maltempo è previsto proprio per le ore 18, orario previsto per il fischio d’inizio, e la situazione viene costantemente monitorata.

Eventuali variazioni si potranno conoscere solo a ridosso dell’orario di inizio ma non sembra essere escluso un rinvio. Nonostante la condizione del terreno di gioco sia buona le aree circostanti lo stadio cittadino sono attenzionate. Proprio per la pioggia battente e il vento forte che da giorni si sta abbattendo sul capoluogo campano.

Print Friendly, PDF & Email