Il 29 ottobre, nella Chiesa di Santa Marta in via San Sebastiano, a Napoli, ha avuto luogo l’evento conclusivo dei corsi organizzati dall’associazione Arti e Mestieri, grazie alla collaborazione dell’imprenditore Rosario Bianco, patrono della casa editrice Rogiosi, ed il magistrato Catello Maresca. L’associazione Arti e Mestieri provvede, da tempo, alla formazione e al successivo inserimento in ambito professionale di giovani provenienti da realtà difficili, con vari corsi, per attori, pizzaioli, giornalisti e tanti altri, assecondando capacità, inclinazioni e passioni di ognuno. 
“Molti ragazzi che hanno partecipato ai corsi provenivano da una realtà sociale disastrosa. – ha riferito Rosario Bianco, durante la conferenza – Vivevano in un quartiere pieno di delinquenza, sembrava che nessuno potesse essere salvato. E, invece, loro hanno deciso di non voler vivere nella criminalità: hanno seguito uno dei nostri corsi ed hanno imparato un mestiere, adesso lavorano e guadagnano soldi puliti.”

Ai vari ringraziamenti, tra cui quello al Magazine Informare, che ha organizzato per i ragazzi dell’associazione un corso di giornalismo, sono seguite le premiazioni: ad Angelo Morlando, Responsabile delle tematiche tecniche e sientifiche dell’Associazione Centro Studi Officina Volturno; ai Maestri Giuseppe Furfaro e Angelo Bianco, proprietari della famosa pizzeria ‘Trianon da Ciro’ di Napoli, che si sono presi cura dei ragazzi, insegnando loro tutti i segreti del mestiere di pizzaiolo e a tutti i ragazzi che hanno partecipato.

Particolarmente commovente è stato l’intervento di un ragazzo, che, a nome di tutti i partecipanti, ci teneva a ringraziare l’associazione: “Purtroppo viviamo in un epoca in cui si critica qualcuno che ha una situazione grave alle spalle, piuttosto che aiutarlo. Il corso non ci ha dato solo una grandissima opportunità, ma ci ha fatto trovare una grande famiglia in cui poter crescere e migliorare.”
Un ringraziamento speciale è andato a Barbara Carino, che ha coordinato è seguito i ragazzi durante tutto il loro percorso. L’evento si è concluso con la presentazione delle nuove attività e dei nuovi progetti dell’associazione.

di Grazia Martin

Print Friendly, PDF & Email