Pubblicità

A Napoli, via Duomo si è svegliata tra le fiamme e le ceneri. Infatti alcune autovetture sono state date alle fiamme così come la tendostruttura di un bar.

Erano le 0:30 circa, quando, i residenti hanno udito delle forti detonazioni.  Le fiamme, alte almeno sei o sette metri, avevano già raggiunto i balconi al primo piano dello stabile al civico 36, propagandosi poi sul gazebo di un bar e riducendolo in cenere. Solo grazie al tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco si è evitata la tragedia.

Pubblicità

Per ora le forze dell’ordine indagano sull’accaduto mentre la natura delle esplosioni resta poco chiara, ma si fa avanti la pista del racket.  In ogni caso bisognerebbe dare massima priorità a questa vicenda per avere più chiaro il quadro complessivo. Se si trattasse – ancora una volta – di minacce legate a richieste di pizzo occorrerebbero interventi decisi, perché Napoli va liberata dalla morsa della camorra.

di Fabio De Renzo

Pubblicità