VA IN SCENA LA DANZA CONTRO LA PAURA DELLO STRANIERO

L’Africa per Napoli con la danza come mezzo di contrasto al razzismo dilagante. Sembra fantascienza ma è così. Grazie all’HAMEF, associazione nata a Napoli nel 2012 che raccoglie l’attivismo e gli sforzi civici  dei cittadini stranieri che vivono ed operano a Napoli. Infatti l’8 novembre prossimo presso il Teatro Mediterraneo alla Mostra d’Oltremare ci sarà il “Napoli Ballet Gala”, una kermesse di danza con artisti internazionali, che vede la partecipazione di ballerini e ballerine delle principali compagnie dei teatri russi del Mariinsky Ballet Theatre, Mikhailovsky Theatre, Grigorovich Ballet Theatre, Kremlin Ballet Theatre e quelli del teatro San Carlo di Napoli esibirsi intorno al tema dell’accoglienza.

La serata  sarà diretta artisticamente da Gennaro Carotenuto, direttore dell’Accademia del Balletto di Pompei ed  Andrey Lyapin , direttore Artistico del “Moscow Ballet La Classique” di Mosca. 

“Vogliamo dimostrare che la danza può essere uno strumento di integrazione, di solidarietà ma anche di bellezza, ela bellezza aiuta a costruire un mondo diverso”.

A parlare è Fatou Diako presidente dell’HAMEF: “Abbiamo coinvolto artisti internazionali costruendo uno spettacolo artisticamente pregiato e di grande valore sociale con l’obiettivo di creare idealmente un ponte tra diversi e sconfiggere le politiche di odio. Il messaggio deve passare”.

Parte del ricavato della serata aiuterà il finanziamento di un progetto di cooperazione in Costa d’Avorio, “Una goccia d’acqua per Broudoumè”.

A spiegare la situazione di quei luoghi è proprio la Diako: “A Broudoumé, vivono più di 3000 persone e molte hanno difficoltà anche a reperire l’acqua. Gli abitanti utilizzavano 4 pompe idrauliche che dal 2000 non funzionano più.”

Una situazione disperata, come tante nel territorio africano: “Da 19 anni attingono l’acqua dall’unica fonte naturale, distante 3 km dal centro abitato”. L’iniziativa andrà a finanziare l’installazione di 4 nuove pompe idrauliche e la formazione di due persone del villaggio che ne cureranno la manutenzione.

Vogliamo dare la possibilità ad un’intera comunità di tornare a bere l’acqua potabile – spiega Fatou Diako – siamo sicuri che i napoletani sapranno apprezzare l’iniziativa e ci daranno il sostegno necessario per realizzare quest’opera che restituirebbe un diritti fondamentale come l’acqua a migliaia di persone”.

Il “Napoli Ballet Gala” è patrocinato dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli , dal Rotary International Club Ottaviano Distretto 2100 e del MoMi, centro di elaborazione culturale Mobilità, Migrazioni internazionali dell’Università degli Studi di Napoli l’Orientale

Tra le special guest dell’evento la ballerina ucraina Oksana Bondareva ed il ballerino russo Andrey Ermakov  considerati tra i più talentuosi ballerini in attività a livello internazionale. Durante la serata spazio anche a“Sognatori”, coreografia realizzata Francesco Capuano per 30 giovani danzatori campani. Durante la serata gli attori Luigi Cesarano e Lello Muollo accompagneranno il pubblico alla scoperta del viaggio artistico regalando un’esperienza unica.

informareonline-napoli-ballet-gala

Programma della serata, inizio ore 21:00

Ouverture
“Rumba degli Scugnizzi”
Corpo di Ballo dell’Accademia del Balletto Pompei
Choreography: Enrico Fioretti

”Swan Lake” Pas de deux Act II
Oksana Bondareva, Andrey Ermakov
Music: Pyotr Ilyich Tchaicovsk
Choreography Lev Ivanov

Pas de deux “Diana and Acteon”
Ekaterina Pervushina, Dmitry Prusakov
Music: Cesare Pugni
Choreographer: Agrippina Vaganova

Tango from the ballet “Golden Age”.
Marina Fadeeva, Vladimir Morozov
Music: Dmitry Shostakovich
Choreography: Yuri Grigorovich.

Pas de deux “Pas d’esclave”
Ekaterina Pervushina, Dmitry Prussakov
Music: A.Adam
Choreography:Marius Petipa

Grand pas de deux Don Quixote
Oksana Bondareva, Andrey Ermakov
Music: L.Minkus
Choreography:Alexander Gorsky

Adagio Mehmene Banu and Fehrad from the ballet “The Legend of Love”
Marina Fadeeva,Vladimir Morozov
Choreography: Yuri Grigorovich
Music: Arif Melikhov

“Spring Water”
Marina Fadeeva, Vladimor Morozov
Music: Sergey Rachmaninov
Choreography: Marius Petipa, Vasily Vainonen

Grand pas de deux “The Nutcraker”
Claudia D’Antonio  Salvatore Manzo
Music:Tchaikovsky
Choreography: Giuseppe Picone

”Sognatori”
Choreography: Francesco Capuano
Corpo di Ballo formato da 30 giovani danzatori campani

 

di Nando Misuraca

Print Friendly, PDF & Email