Mons. Pietro Lagnese è il nuovo Arcivescovo di Capua

Gianrenzo Orbassano 12/12/2023
Updated 2023/12/11 at 4:03 PM
3 Minuti per la lettura

Papa Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’Arcidiocesi di Capua presentata da Monsignor Salvatore Visco per raggiunti limiti d’età. Il Pontefice ha nominato a sua volta Arcivescovo di Capua Monsignor Pietro Lagnese, tra l’altro Vescovo di Caserta, unendo le due sedi in persona episcopi.

Mons. Pietro Lagnese è il Vescovo di Caserta dal 2020. Ora avrà anche l’incarico di presiedere l’Arcidiocesi di Capua che secondo la tradizione è una delle più antiche diocesi italiane, risalendo a prima della metà del I secolo. Capua sarà unita quindi alla sede di Caserta, “in persona episcopi”.

Mons. Pietro Lagnese nominato Arcivescovo di Capua

Monsignor Pietro Lagnese è nato il 9 settembre 1961 a Vitulazio, proprio nell’Arcidiocesi di Capua, in provincia di Caserta. Ha compiuto la sua formazione presso il Seminario Maggiore di Capodimonte a Napoli, frequentando la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, Sezione San Tommaso, dove ha conseguito la Licenza in Sacra Teologia.

È stato ordinato presbitero il 1° maggio 1986. Ha ricoperto i seguenti incarichi: Parroco di Santa Maria dell’Agnena a Vitulazio (dal 1987 al 2013); Segretario del Sinodo Diocesano (1988-1993); Padre Spirituale presso il Seminario Maggiore di Capodimonte; Membro del Collegio dei Consultori; Responsabile Regionale della Pastorale Familiare. Eletto alla Sede vescovile di Ischia il 23 febbraio 2013, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 1° maggio successivo. È stato trasferito a Caserta il 19 dicembre 2020.

In seno alla Conferenza Episcopale Italiana è Membro della Commissione episcopale per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace. È, inoltre, Vescovo delegato per la famiglia e la vita nella Conferenza Episcopale Campana.

Il messaggio del nuovo arcivescovo

Va avanti la direzione di accorpamento delle Diocesi voluta da Papa Francesco, già sperimentata nel casertano con monsignor Giacomo Cirulli che attualmente è Vescovo delle Diocesi di Teano-Calvi, Alife-Caiazzo e Sessa Aurunca.

“Carissimi. Come per le famiglie quando arriva un altro figlio, il Signore chiede a me di dilatare il mio cuore. È ciò che voglio provare a fare! Desidero, con la grazia di Dio, allargare il mio cuore, sapendo che ‘i figli sono tutti uguali’ e tutti vanno amati! So che non sarà facile, ma desidero spendermi per fare tutta la mia parte. Per questo a tutti, insieme a una collaborazione sincera e leale, chiedo di sostenermi, assicurandomi il dono della preghiera. Sì, sostenetemi con la vostra preghiera, perché il Signore mia dia luce e forza, fiducia e docilità del cuore”.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *