Hegel appunti

Monaco: scoperte 4mila pagine inedite di appunti appartenenti a Hegel

Gennaro Alvino 01/12/2022
Updated 2022/11/30 at 9:40 PM
3 Minuti per la lettura

Nelle ultime ore, un’incredibile scoperta ha scosso l’intero ambiente filosofico tedesco ed internazionale. Dopo quasi 200 anni sono tornate alla luce circa 4000 pagine di appunti delle lezioni e delle conferenze del filosofo tedesco Georg Wilhelm Friedrich Hegel.

Questo incredibile ritrovamento porta la firma di Klaus Vieweg, Professore di storia della filosofia presso l’Università “Friedrich Schiller” di Jena. Klaus, grande esperto nonchè biografo di Hegel, mentre svolgeva alcune ricerche all’interno dell’Arcivescovado di Monaco di Baviera e Frisinga, si è imbattuto in cinque scatole d’archivio contenenti cartelle e documenti scritti a mano.

La storia dei manoscritti

L’incredibile scoperta ha dato nuova linfa allo studio della filosofia hegeliana: le circa 4000 pagine ritrovate aprono infatti nuove strade del pensiero del filosofo attraverso lo studio di varie riflessioni circa il tema della libertà, dell’arte e della religione mai analizzate prima. L’autore di questi manoscritti risulta essere Friedrich Wilhelm Carove, studente di Hegel presso l’Università di Heidelberg.

Lo stesso Carove fece successivamente dono di questi appunti a Bonn Karl Joseph Hieronymus Windischmann, anch’esso professore di filosofia e stretto conoscente di Hegel; negli anni fu poi suo figlio, Friedrich Windischmann, cappellano della cattedrale e vicario generale dell’arcidiocesi di Monaco e Frisinga dal 1846 al 1856, ad ereditare questa incredibile quantità di documenti e conservarla fino alla recente scoperta di Klaus Vieweg. “Da quasi due secoli i ricercatori non esaminavano queste carte da vicino. Ho fatto una scoperta eccezionale: così sorprendente e fortunata capita probabilmente una sola volta nella vita ed è paragonabile alla scoperta di una nuova partitura di Mozart”, ha commentato entusiasta Vieweg.

“Appunti di Carove su Hegel”

L’annuncio di questa scoperta è stato dato con un comunicato dall’ufficio stampa dell’Arcidiocesi e la stampa tedesca, riportando la notizia, parla della “scoperta filosofica del secolo”. Le Università di Jena e Bamberga daranno ora il via alla composizione di un’edizione delle trascrizioni inedite di Hegel: questo incredibile progetto sarà guidato dal professore Klaus Vieweg (Università di Jena) e dal professore Christian Illies con il supporto del ricercatore Marko Fuchs ( appartenti entrambi all’Università di Bamberga). La raccolta di testi inclusi in questa edizione avrà il titolo di “Caroves Hegel-Mitschriften” ovvero “Appunti di Carovel su Hegel”.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *