Momo e Raissa: l’amore è più forte del razzismo

0
Informareonline-Momo

Il razzismo non ha limiti o frontiere, questo lo sappiamo bene ormai. Riconoscere giudizi infondati non è da tutti, ma le poche persone che ci riescono sanno quanto dolore possono causare. Soprattutto se le persone a cui sono rivolti sono buone e non hanno fatto del male a nessuno. Rispondere alle cattiverie che vengono dette solo per dare aria alla bocca non è semplice. Il silenzio sembrerebbe essere l’arma migliore in questo caso: ignorare è l’unico modo per andare avanti.

Da pochi mesi, una giovane coppia sta cercando di mandare un messaggio sempre più forte in merito a questo argomento. Giudicare senza conoscere non ha senso, ma nel momento in cui ci si ritrova in questa situazione il modo migliore per rispondere è con l’ironia. Momo e Raissa fanno così e sui loro profili social rispondono alle cattiverie con una forte e grande risata.

Sono fidanzati da due anni e il motivo degli insulti sono le origini di lui. Momo è un bravissimo ragazzo ma a quanto pare questo non basta perché la provenienza dal Marocco è sufficiente per giudicare la sua intera persona. Raissa è una normale ragazza italiana, ma ancora questo non basta perché l’essersi innamorata di un musulmano è fin troppo spregevole.

“Ma come fai a stare con uno di quella razza?”, “Vedrai quando non ti farà più uscire di casa”, “Poi non ti lamentare quando ti alzerà le mani”: purtroppo sono solo alcuni dei milioni di messaggi negativi che hanno ricevuto. Ma nonostante la sofferenza iniziale, insieme hanno deciso di rialzarsi e combattere. Hanno iniziato così a rispondere a tutti questi insulti e ciò che ne è venuto fuori è straordinario.

Nella loro semplicità, hanno iniziato a trasmettere un messaggio importantissimo, cioè che l’amore può e deve essere più forte del razzismo. I loro profili Instagram (@raissarussi e @mibayed) sono diventati ritratti della loro spensieratezza ed ironia, capaci di ammutolire le persone. Entrambi hanno rivelato come in seguito alle loro risposte, alcuni hanno avuto il coraggio di chiedere scusa, affermando di aver capito i propri errori. Questo non solo ci fa comprendere che con una semplice risata si possano abbattere gli stereotipi, ma rappresenta anche una piccola speranza per il futuro.

Momo e Raissa stanno continuando ad impegnarsi per portare avanti questa battaglia, che riguarda loro in primis ma che dovrebbe far aprire gli occhi a tutti noi.

 

di Iolanda Caserta

Print Friendly, PDF & Email