Metodo Bonori: il trattamento d’aiuto contro l’insonnia

Informareonline-Insonnia

Dott. Angelo Vella: “Oltre a Sclerosi Multipla e Parkinson, il Metodo Bonori è efficace anche contro l’insonnia”

Quante volte, dopo una lunga giornata di lavoro o di studio, poggiamo la testa sul cuscino per addormentarci ma non ci riusciamo? Almeno una volta nella propria vita, ognuno di noi ha avuto difficoltà nel fare un sonno tranquillo e rilassato, provocando ripercussioni sul corpo e sulla mente durante la giornata successiva, afflitti da stanchezza e nervosismo. Il Dottor Angelo Vella, fisioterapista, osteopata e posturologo dello Studio Fisiokinetic di Villa di Briano (CE), ha fornito alcune delucidazioni sull’insonnia, spiegando come il Metodo Bonori riesca ad essere veramente un’arma in più per coloro che hanno difficoltà ad addormentarsi.

CHE COS’E’ L’INSONNIA?
Il disturbo d’insonnia consiste in una condizione di insoddisfazione relativa alla qualità o alla quantità del sonno, oppure ad entrambe. Essa può riferirsi alla difficoltà nell’iniziare il sonno o alla difficoltà nel mantenere il sonno una volta addormentati. Come anticipato prima, l’insonnia può avere delle conseguenze che interessano significativamente il periodo diurno delle 24 ore. Infatti, le persone che soffrono di questo disturbo, lamentano sonnolenza e un peggioramento delle loro capacità lavorative, e possono anche riportare dei livelli molto alti di ansia e depressione.
Informareonline-Insonnia-2“Un’insonnia prolungata può determinare effetti dannosi sulla salute. Se si dorme meno di 6 ore a notte il rischio di ipertensione arteriosa viene triplicato, mentre dormire meno di 5 ore aumenta di una volta e mezzo il rischio di diabete di tipo 2”, sostiene il Dott. Vella, confermando che un disturbo del sonno duraturo innalza di molto anche il rischio di asma, con disagi fisici e mentali.
 STRESSOR PSICHICI CRONICI E CONDIZIONAMENTI DEL PASSATO

Uno studio del 2017, condotto dalla Washington University, ha dimostrato che una sola notte di insonnia può innescare l’aumento di una proteina cerebrale associata allo sviluppo della malattia di Alzheimer, la beta-amiloide. Se il disturbo persiste per più giorni, è un’altra proteina del cervello ad innalzarsi, la tau, che fa parte della genesi di varie malattie neurologiche.

A volte i casi di insonnia possono essere provocati dai cosiddetti stressor psichici cronici, come conflitti familiari, litigi e separazioni di coppia, responsabilità lavorative, precarietà nel lavoro etc., che influenzano negativamente non solo il sonno ma anche i sistemi biologici (endocrino, nervoso, immunologico e miofasciale).

Conflitti familiariAltre volte le persone soffrono di insonnia perché si portano dietro condizionamenti dal passato. Nel corpo tutti i sistemi si influenzano nel bene e nel male e in modo bidirezionale. Il sistema miofasciale memorizza tutti gli stress psichici e fisici della vita e a volte accade che i tessuti del sistema siano diventati tanto contratti e rigidi, fino al punto da dare informazioni sbagliate agli altri sistemi, nonostante sia passata la causa psichica che li ha fatti diventare così.

METODO BONORI CONTRO INSONNIA

Il Metodo Bonori, uno dei trattamenti fisioterapici più innovativi e ideato dal Dott. Matteo Bonori, può veramente dare un aiuto a chi è colpito da problemi di insonnia.

“Si tratta di un trattamento fisioterapico innovativo che utilizza le onde d’urto radiali sui muscoli di tutto il corpo, andando a stimolare anche determinati punti e meridiani di agopuntura della medicina tradizionale cinese oltre che triggers points muscolari. Il trattamento interviene in primis sul sistema miofasciale, ma agisce direttamente anche sul sistema energetico e sul sistema della circolazione dei liquidi della persona. Con le onde d’urto il metodo fa sì che ci sia un rilassamento del sistema miofasciale, effettuando un reset degli stress psichici e fisici che negli anni si sono memorizzati nel tessuto connettivo miofasciale. La conseguenza è che migliorano le funzioni neurovegetative come il sonno, la digestione, il transito intestinale ed altre ancora. I risultati sono veramente efficaci, come testimoniato dai tanti pazienti che hanno deciso di provare il metodo”, spiega il Dott. Vella.

Onda d'urto al ginocchioPer maggiori informazioni consultare il sito https://dottorvella.it/ o prenotare direttamente un appuntamento chiamando al numero 08119184490 / 3319131003 (anche whatsapp).

di Donato Di Stasio

Print Friendly, PDF & Email