meta-taglio-di-personale-imminente

Meta: taglio di personale imminente

Ilaria Ainora 02/10/2022
Updated 2022/10/02 at 5:39 PM
3 Minuti per la lettura

Il colosso dei social network, Meta, sembra aver subito una battuta d’arresto. Zuckerberg ha annunciato ai propri dipendenti le misure che la società adotterà per far fronte a questo periodo di stallo: congelamento delle assunzioni, riduzione dei budget di molti team, licenziamenti nei settori più deboli sembrano essere imminenti.

La decisione

I tagli di personale si collocano nella più ampia politica di riduzione dei costi propugnata da Meta. Già una decina di giorni fa i media Usa avevano preannunciato Zuckerberg punta a ridurre i costi di almeno il 10% nei prossimi mesi. Dopo le perdite iniziali seguite alla notizia, Meta ha comunque recuperato a Wall Street viaggiando oltre il 2%.

I primi sospetti di tagli al personale erano sorti già a maggio, quando Zuckerberg aveva congelato le assunzioni di ingegneri e ricercatori dati di basso livello. Due mesi più tardi, il fondatore di Meta aveva chiesto ai manager di identificare i lavoratori a basso rendimento. Infine, l’annuncio di tagli al personale, che porteranno Meta ad essere più piccola nel 2023 rispetto a quest’anno.

Meta: in crisi dopo venti anni?

“Di recente il nostro fatturato è stato per la prima volta piatto o leggermente in calo”, ha osservato Zuckerberg, per poi annunciare l’intenzione di “pianificare in modo un pò conservativo”. A febbraio Meta ha, infatti, annunciato la sua prima perdita trimestrale di utenti attivi giornalieri. A luglio invece ha registrato il suo primo calo trimestrale dei ricavi (pari all’1%: 28,8 miliardi di dollari) e dei profitti (-36%: 6,69 miliardi di dollari).

Quali sono le cause dietro la battuta d’arresto del colosso? Tra i motivi l’aggiornamento delle norme sulla privacy apportato da Apple. La modifica ha reso più difficile per le aziende tecnologiche tracciare gli utenti tra le varie app, impattando negativamente sulle vendite pubblicitarie di Meta. Ancora, si fa più marcata la concorrenza degli altri social network. Tra questi TikTok, che sta attirando gli inserzionisti, gli utenti della Generazione Z e i millennial. Instagram Reels, il clone di TikTok, non può competere con la sua fonte di ispirazione. In ultimo, a far calare drasticamente i profitti di Meta hanno contribuito i cospicui investimenti nel Metaverso.

Peraltro, per la prima volta dal 2015, Zuckerberg non è più tra le dieci persone più ricche d’America. Dal settembre 2021, infatti, ha perso più della metà della sua fortuna (76,8 miliardi di dollari), passando dal numero 3 della lista Forbes delle 400 persone più ricche degli Stati Uniti al numero 11.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *