mariarosaria mingione torino film festival

Mariarosaria Mingione al Torino Film Festival in “Girasoli”

Updated 2023/11/22 at 10:04 PM
6 Minuti per la lettura
Mariarosaria Mingione

Mariarosaria Mingione è un’attrice di origini partenopee, precisamente di Somma Vesuviana in provincia di Napoli ed in questi giorni porterà un po’ di Napoli a Torino. Nel 2022, Mariarosaria Mingione ricopre il suo primo ruolo da protagonista sul grande schermo in “Girasoli”, regia di Catrinel Marlon. Il film “Girasoli” sarà presentato in anteprima assoluta al 41° TFF – Torino Film Festival.

Negli anni ’60, un amore impossibile tra due ragazze nasce per caso tra le mura di un ospedale psichiatrico, più simile ad una prigione che ad un ospedale di cura. A vestire i panni dei protagonisti con Mariarosaria Mingione, ci saranno Gaia Girace, Monica Guerritore e Pietro Ragusa. Il film è ispirato ad una storia vera che toccato da vicino la regista ed i suoi familiari. Scritto dalla stessa regista Catrinel Marlon con Francesca Nozzolillo e Heidrun Schleef.

Il Festival è già cominciato e si tiene precisamente dal 24 novembre al 2 dicembre. Quest’ultimo nasce precisamente nel 1982 come Festival Internazionale Cinema Giovani, ponendosi come obiettivo quello di essere un festival aperto al linguaggio critico cinematografico ed all’evoluzione ed il cambiamento del cinema. Alla direzione del Festival , dal 2022, c’è Steve della Casa. Inoltre il Festival è motivo di grande orgoglio per aver fatto conoscere le prime opere di registi come Paolo Sorrentino e Gabriele Muccino. Mariarosaria Mingione al Torino Film Festival potrebbe essere solo l’inizio di una lunga carriera artistica.

Chi è l’attrice napoletana?

Mariarosaria Mingione nasce a Pozzuoli e cresce a Somma Vesuviana, nella provincia napoletana. L’attrice classe ’98 ricopre il suo primo ruolo in “Ditegli sempre di sì”, regia di Mattia Auriemma nel 2015 al Teatro Summarte di Napoli. In quest’ultimo prenderà parte anche a “Le voci di dentro regia” nel 2016, e “Quei fantasmi” nel 2017, entrambe con la regia di Mattia Auriemma. Lo stesso anno consegue il diploma presso il Liceo linguistico Matilde Serao (NA), per poi trasferirsi successivamente a Roma, città dove darà inizio alla sua carriera.

La sua formazione attoriale inizia nel 2017 con la Set Studio Academy di Roma dove concluderà i suoi studi nel 2020. In contemporanea proseguirà la sua carriera teatrale con “Cento cinquanta la gallina canta”, regia di Francesco Carrassi presso il Teatro della visitazione, “Quello che vogliono tutti”, regia di Nicolò Mantini ed infine con “Delitti esemplari”, regia di Federico Vigorito. Tra il 2020 ed il 2021 inoltre prende parte ad un corso di Acting in english con l’acting coach Aurin Proietti. Nel 2022 partecipa ad un WorkShop tenuto da Eduardo Ricciarelli e Massimiliano Rossetti.

Dal teatro al grande schermo

Mariarosaria Mingione prende parte al suo primo cortometraggio nel 2018 in “Le voci che ho nella testa”, con la regia di Pier Giorgio Santolini; ricoprirà poi, nel secondo cortometraggio, il ruolo di Elisabetta I in “The smart workin”, seguita nuovamente dalla regia di Pier Giorgio Santolini (2022). La sua prima apparizione in televisione si vede invece nel 2021 in “Nero a metà 3”, regia M. Pontecorvo. Continua la sua carriera televisiva nei panni di Seia, una delle sacerdotesse sabine in “Romulus 2” (2021), regia di Matteo Rovere e ancora nel 2022 in “Filumena Marturano”, regia di Francesco Amato.

L’attrice arriva per la prima volta sul grande schermo nel 2020 con “La scuola cattolica”, regia di Stefano Mordini, dove interpreterà il ruolo di Nadia; ritorna poi al cinema nel 2022 in “Equalizer 3”, regia di Antoine Fuqua, nel ruolo di Bride con Denzel Washington. Come abbiamo menzionato prima, Mariarosaria Mingione sarà al Torino Film Festival sul grande schermo con “Girasoli”. Attualmente ha preso parte nel cast dell’ultimo film di Cristina Comencini, regista e sceneggiatrice italiana vincitrice del golden globe e candidata al Premio Oscar 2006.

Torino Film Festival

L’appuntamento del cinema è quindi rinnovato, la 41esima edizione del Torino Film Festival è iniziata sotto l’egida del Museo Nazionale del Cinema. Saranno 181 i film presentati in Selezione Ufficiale di cui 128 lungometraggi, 13 mediometraggi, 40 cortometraggi, 59 anteprime mondiali, 10 anteprime internazionali, 3 anteprime europee e 68 anteprime italiane, selezionati su più di 4000 opere visionate.

Sono inoltre numerosi gli ospiti riservati per l’edizione di quest’anno, un’edizione che, come le altre, avrà come obiettivo quello di assaporare il cinema e l’arte. La diversa tipologia di contenuti proposti e di idee e personalità, è quello che permette al Torino Film Festival di essere, dopo 41 anni, un grande punto di riferimento del cinema italiano.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *