Marcianise, l’assessore al Bilancio Amodio: “No aumento delle tariffe Tari”

98

Nessun aumento delle tariffe Tari per i cittadini di Marcianise e l’introduzione di agevolazioni per le fasce e le attività maggiormente colpite dall’emergenza epidemiologica da Covid-19. Questo il succo della manovra approntata dall’assessore al Bilancio Gabriele Amodio, resa possibile attraverso l’approvazione di tre delibere nella seduta del consiglio comunale di mercoledì.

«Il risultato ottenuto nell’ultima assise è frutto di un lavoro iniziato sin dal nostro insediamento – ha affermato il delegato al Bilancio Amodio – Mesi di impegno ci hanno consentito di determinare un contenimento dei costi previsti nel Piano economico finanziario Tari per il 2021 e l’utilizzo di un fondo di quasi un milione e mezzo di euro, tutelando in questo modo tutti i cittadini e prevedendo misure a sostegno non solo delle famiglie ma anche delle attività economiche».

Pubblicità

Non bisognerà presentare alcuna domanda agli sportelli dell’Ente per ottenere i vantaggi previsti. Un meccanismo automatico attivato dagli uffici comunali garantirà una riduzione della Tari per le famiglie aventi diritto direttamente in bolletta. Stesso procedimento anche per le attività commerciali e industriali con un codice Ateco compreso nell’elenco individuato dagli uffici. Il bonus spetterà alle aziende a cui è stata imposta la chiusura e anche a chi ha subito particolarmente gli effetti connessi al perdurare della pandemia.

«Il blocco delle tariffe e la riduzione dei tributi nei casi previsti – ha continuato l’assessore Gabriele Amodio – è un segnale concreto di vicinanza che l’amministrazione Velardi ha voluto consegnare alla città in questa fase difficile. Mi sarei augurato che anche la minoranza condividesse questo risultato, votando in consiglio comunale un provvedimento chiaro che va nell’interesse dei marcianisani».

di Redazione Informare

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità