Manifestazione della campagna globale “No profit on Pandemic” 

13
informareonline-potere-al-popolo
Pubblicità
Manifestazione della campagna globale “No profit on Pandemic” giovedì 11 Marzo, ore 16:00, Piazza del Plebiscito, Napoli

Nella cornice della giornata di mobilitazione europea e globale “No profit on Pandemic”, Potere al Popolo scende in piazza in tutta Italia. A Napoli ci sarà una manifestazione unitaria alle ore 16:00 a Piazza del Plebiscito.

Infatti, non è accettabile che le multinazionali farmaceutiche stiano ancora operando in una condizione di quasi monopolio grazie alla protezione dei diritti di Proprietà Intellettuale, in particolare dei brevetti, garantiti dagli accordi conosciuti come TRIPs (Agreement on Trade Related Aspects of Intellectual Property Rights). Questi accordi commerciali limitano artificialmente le capacità produttive, determinando scarsità di prodotto, aumenti di prezzi e una smisurata concentrazione di potere nelle mani delle aziende farmaceutiche private a cui è data la facoltà di decidere chi e quando potrà essere vaccinato. Una situazione inaccettabile in qualsiasi circostanza, ma ancora di più nel contesto di una pandemia globale che ha già causato la perdita di oltre 2,5 milioni di vite. 

Sospendere i brevetti non è soltanto un’urgenza sul piano morale ma è fondamentale per il nostro stesso futuro.

Pubblicità

È osceno che in queste ore il Wto, l’organo internazionale del commercio, sia deputato a prendere una decisione sulla sospensione dei brevetti: perché applicare i criteri del libro scambio e della concorrenza per decidere sulla vita di miliardi di persone?

La natura globale della pandemia e lo sviluppo di nuove varianti hanno ampiamente dimostrato che nessuno è al sicuro fin quando tutti i Paesi avranno sconfitto la pandemia. Rischiare l’emergere di una variante resistente ai farmaci in circolazione potrebbe vanificare tutti gli sforzi sanitari, sociali ed economici fatti fino ad ora. Esistono alternative alle aziende di Big Pharma e alle logiche di mercato.

Un esempio eclatante è Cuba, che nonostante l’embargo e le difficoltà economiche, con la sua industria farmaceutica pubblica ha sviluppato tecnologie all’avanguardia che hanno anche permesso di sviluppare il vaccino Soberana, attualmente in fase finale di sperimentazione, pochi mesi dopo i colossi internazionali. Questo successo deriva da un principio semplice quanto troppo spesso ignorato nella nostra società: la salute non può essere considerata un terreno di speculazione e profitto. È questa logica della vita che dobbiamo far prevalere assolutamente sulla logica del profitto. A partire dall’11 marzo. Per i vaccini, per la salute, per l’eguaglianza. Per la vita dei nostri popoli.
Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità